Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

E per fortuna che secondo qualcuno…si odiano: ecco il regalo portafortuna di Messi a Dybala

Quando si parla di Messi e Dybala, è abbastanza diffusa una leggenda metropolitana: la Pulce non sopporterebbe la Joya e gli metterebbe i bastoni tra le ruote in ogni occasione possibile. Ma se così è mai stato, è evidentemente cambiato tutto...

Redazione Il Posticipo

Nella scorsa stagione Paulo Dybala non ha esattamente reso come ci si aspettava da un calciatore del suo talento. “Colpa” della presenza ingombrante di Cristiano Ronaldo, sostiene qualcuno, con il portoghese che attrae naturalmente la manovra offensiva bianconera e lascia meno opportunità alla Joya di brillare. Il che sembrava confermare quello che era già emerso in nazionale. Con l’Albiceleste per lo juventino doveva ancora arrivare il primo gol. Anche lì, colpa di qualcuno. Ovviamente di Messi.

BRACCIALETTO - Anzi, in questo caso si è anche diffusa una leggenda metropolitana: la Pulce non sopporterebbe Dybala e metterebbe i bastoni tra le ruote alla Joya in ogni occasione possibile. Ma se così è mai stato, è evidentemente cambiato tutto nel giro di qualche giorno. Dybala si è finalmente sbloccato con la maglia dell’Argentina...grazie a Messi. Vero, l'assist per la rete della Joya arriva da Lo Celso, ma c'è qualcosa che Leo ha fatto per il compagno di reparto che non è passato inosservato. Quel braccialetto rosso al polso della Joya arriva dritto dritto dalle mani di D10s, con la speranza che potesse servire a interrompere la secca di reti del bianconero. Evidentemente la questione ha funzionato eccome, al punto che lo stesso Dybala ha ringraziato il suo capitano a fine partita.

FILO ROSSO - "Messi mi ha regalato il braccialetto rosso prima della partita affinchè mi portasse fortuna. E alla fine ho segnato il mio primo gol con l'Argentina. Quindi ha funzionato e lo ringrazio". Come riporta Mundo Deportivo, la storia del braccialetto risale ai mondiali di Russia, quando il giornalista Rama Pantorotto lo ha regalato alla Pulce, sperando di interrompere la maledizione del mondiale. Missione fallita, ma evidentemente Messi non ha dimenticato il gesto e ha voluto riproporlo con un compagno più giovane. Quello che, prima o poi, dovrà anche prendersi la briga di sostituirlo, sia in campo che nel cuore degli argentini. Non certo un'impresa semplice. E per questo, avere un filo rosso da seguire di certo...può aiutare!