Messi confessa: “I primi mesi a Barcellona sono stati molto difficili”

Una vittoria nel Barcellona, un futuro nel Barcellona. La Pulce si è raccontata in un nuovo documentario e ha ribadito quali sono le sue intenzioni per il futuro. Lionel Messi ha condiviso le emozioni provate nei primi tempi in Catalogna, quando la sua vita era più difficile di oggi

di Redazione Il Posticipo

Lionel Messi ha scritto la storia del Barcellona e gli giura fedeltà fino alla fine della sua carriera. L’argentino si è raccontato nel documentario “Becoming Leo Messi” prodotto da OTRO e dedicato al campione blaugrana che ha vinto cinque Palloni d’Oro. Dai primi mesi alla prima Champions: un racconto a tutto campo.

INIZIO – Oggi la vita gli sorride e il Camp Nou è il suo giardino, ma i primi tempi non sono stati semplici: “Sono stato in città per 15 giorni, poi sono tornato in Argentina. Mesi dopo mi hanno chiamato per chiedermi se volevo trasferirmi. È stato bellissimo per me e per la mia famiglia. All’epoca non capivo il cambiamento che avrei fatto, ero solo un ragazzo. Il mio inizio al Barcellona è stato brutto e difficile. Dopo 3 o 4 mesi ho giocato, ma mi sono infortunato e sono rimasto fuori. Sono stati giorni difficili, ma non ho mai pensato di ritornare in Argentina. Per mia sorella ambientarsi è stato difficile, alla fine ha scelto di ritornare a casa con mia madre. Io volevo restare”. Visti i risultati,  ha avuto ragione.

PRIMA CHAMPIONS – Quattro Champions League dopo, è tempo di bilanci.  La “preferita” è quella vinta all’Olimpico di Roma: “Nel 2009 non sapevo se sarebbe successo ancora o meno. Quella squadra giocava in maniera impressionante. Abbiamo realizzato il Triplete e scritto la storia. Quella del 2006 invece me la sono goduta poco perché mi ero infortunato contro il Chelsea e non ho più giocato. Ero molto giovane e non mi rendevo conto delle cose”. Quattro Champions, ma anche cinque Palloni d’Oro in bacheca: “Lo considero un premio collettivo. Senza aver ottenuto successi con la squadra, non avrei potuto vincere premi individuali”. La Pulce applaude il Barça e sogna nuovi successi, con la maglia blaugrana sulla pelle ovviamente.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy