Messi-City, prossima puntata a gennaio 2021: un corteggiamento che dura da un decennio e che…è iniziato per sbaglio!

Messi-City, prossima puntata a gennaio 2021: un corteggiamento che dura da un decennio e che…è iniziato per sbaglio!

Caso Messi chiuso? Sì, ma non troppo. La Pulce, nella sua lunga intervista, ha spiegato che non lascerà il Barcellona…per ora. Ma a gennaio l’argentino potrà parlare con chiunque. Compreso il City, che in fondo aspetta questo momento da oltre dieci anni. Anche se tutto è iniziato per errore!

di Redazione Il Posticipo

Caso Messi chiuso? Sì, ma non troppo. La Pulce, nella sua lunga intervista, ha spiegato che non lascerà il Barcellona…per ora. Ma a gennaio potrà ascoltare offerte e decidere di andarsene dal Camp Nou a parametro zero. Ad attendere il momento di negoziare c’è ovviamente il City di Guardiola, che non ha mai fatto mistero di voler portare l’argentino all’Etihad. Un progetto che, come racconta il Sun, dura da 12 anni, anche se è iniziato…per errore. Nel 2008 il club era nel bel mezzo di un passaggio di proprietà. Il thailandese Shinawatra stava per vendere allo sceicco Mansour, a patto che il nuovo proprietario portasse una stella di assoluta grandezza a giocare a Manchester. Il problema è che per comprarla rimaneva solo un giorno. E quindi il City ha cercato di acquistare Messi.

MESSY O MESSI? – Mossa sensata, senza dubbio. Se non fosse che i Citizens lo hanno fatto…per sbaglio. La scena riportata dal tabloid descrive perfettamente la follia dell’ultimo giorno di mercato, con il nuovo direttore generale Cook alla ricerca di un campione conclamato, per evitare che il closing tra le due parti potesse saltare. Una situazione abbastanza…confusionaria. Che in inglese, ironia della sorte, si dice “messy”. E quando Cook parla a un suo collaboratore di una “messy situation”, in pieno trip di mercato il povero interlocutore capisce che…deve provare ad acquistare la Pulce. Del resto, avrà pensato, dopo aver contattato mezzo mondo per comprare un top player, una telefonata in più non può certo fare differenza.

OFFESA – Ovviamente la chiamata la differenza non la fa, se non altro perchè dal City per l’argentino arriva un’offerta…vagamente ridicola. Cinquanta milioni di sterline, non pochi soldi, ma una cifra per cui mai e poi mai il Barça si sarebbe privato del ragazzino che ad appena ventun anni stava già stupendo il mondo. Una proposta che a ben vedere potrebbe risultare anche offensiva, considerando che quasi dieci anni dopo il City sarebbe arrivato a pensare a un’operazione da un miliardo di sterline per portare via Messi dal Camp Nou… Come finisce questa storia? Con l’acquisto di Robinho dal Real Madrid. O forse no. Anche con parecchi anni di ritardo, la “Messi situation” potrebbe concludersi con l’arrivo della Pulce all’Etihad.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy