Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Messi, addio Barcellona: libero a parametro zero per colpa di… Romero

AMSTERDAM, NETHERLANDS - DECEMBER 09: Andre Onana of Ajax makes a save from a header from Cristian Romero of Atalanta B.C. during the UEFA Champions League Group D stage match between Ajax Amsterdam and Atalanta BC at Johan Cruijff Arena on December 09, 2020 in Amsterdam, Netherlands. Sporting stadiums around Natherlands remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Dean Mouhtaropoulos/Getty Images)

Messi, addio al Barcellona. Come riporta il Mundo Deportivo, la rottura è inevitabile. Con tanto di comunicato ufficiale del club.  Leo Messi non giocherà più nel Barcellona. “Nonostante sia stato raggiunto un accordo tra il  club e il...

Redazione Il Posticipo

Messi, addio al Barcellona. Come riporta il Mundo Deportivo, la rottura è inevitabile. Con tanto di comunicato ufficiale del club.  Leo Messi non giocherà più nel Barcellona. "Nonostante sia stato raggiunto un accordo tra il  club e il fuoriclasse argentino ed entrambi abbiano la chiara intenzione di firmare oggi un nuovo contratto,  l'accordo non può essere formalizzato a causa di ostacoli economici e strutturali. Data questa situazione, Lionel Messi non continuerà ad essere legato al club. Entrambe le parti sono profondamente dispiaciute che i desideri sia del giocatore che del club non possano essere finalmente esauditi. Il Barça ringrazia con tutto il cuore il contributo del giocatore alla valorizzazione del club e gli augura il meglio nella sua vita personale e professionale".

LE CHIAVI - Il giorno in cui Messi avrebbe dovuto firmare il contratto, ​​le trattative sono state stravolte a tal punto da essere definitivamente interrotte. Uno dei motivi per cui le trattative sono andate in tilt è stato il mancato acquisto di Cristian Romero. Il difensore centrale dell'Atalanta, campione di Copa América con l'Argentina, è stata una richiesta esplicita di Messi per rafforzare la difesa. E nel momento in cui  non si è concretizzato, i rapporti si sono incrinati. Sino a precipitare nella rottura definitiva consumatasi dopo il pranzo fra il padre del calciatore e la dirigenza.

ROMERO - Resta complicato da capire come sia possibile che il mancato arrivo del difensore possa essere identificato come punto di rottura. Secondo il Mundo Deportivo il Barça qualche settimana fa ha provato a ingaggiare Romero, ma non è stato possibile arrivare al calciatore a causa delle eccessive pretese dell'Atalanta. Il cortocircuito nasce non tanto dal colpo mancato, ma dalla presa di coscienza che un investimento di 40 milioni sia diventato complicato. Un segnale interpretato come mancanza di incisività sul mercato. E in questo senso Messi era sempre stato molto chiaro:  la sua permanenza sarebbe dipesa dal progetto sportivo del club, poiché voleva continuare a vincere titoli. L'impossibilità di arrivare a Romero è stata interpretata come una sorta di certificazione di una situazione economica precaria. Neanche l'arrivo di Agüero e  Depay sono stati sufficienti.