Messi a tempo indeterminato: per ora, l’idea è solo di Bartomeu…

ll presidente del Barcellona vuole proporre un contratto a tempo indeterminato a Messi. La pulce ringrazia, ma per ora posticipa l’appuntamento.

di Redazione Il Posticipo

Messi come Pelè. In una sola squadra per tutta la carriera da calciatore. E probabilmente dopo con un contratto a tempo indeterminato con la società catalana. Il progetto è di Bartomeu e per ora… secondo quanto riportano dalla Spagna, è destinato a rimanere tale. Nel senso che l’idea sarebbe solo del presidente e non della Pulce.

2021 – La dead line è fissata nel 2021 quando scadrà il contratto che lega Messi che in quella data avrà 34 anni, al Barcellona. Bartomeu ha parlato di altri due tre anni, prima di pensare al post – Messi. Resta da capire cosa ne pensi il diretto interessato. E in questo senso, come riporta Marca, la pulce vorrebbe aspettare. L’argentino, secondo quanto riportato dal quotidiano spagnolo, si sente ancora un calciatore. E nel pieno delle potenzialità fisiche e tecniche. Ecco perché le cose non dovrebbero scorrere così velocemente come previsto dal presidente del Barcellona.

FUTURO – L’unica certezza è che Messi continuerà a Barcellona fino al 2021. L’argentino, in Spagna ne sono certi, non utilizzerà la clausola con cui potrebbe lasciare il club nel prossimo giugno. Tuttavia, non ha ancora intenzione di  discutere il rinnovo del suo contratto. Lo farà, secondo quanto rimbalza da oltre i Pirenei, proprio a giugno del 2021 quando deciderà se essere ancora un calciatore. E valuterà se il corpo lo accompagnerà nel desiderio di essere ancora il migliore di tutti. L’intenzione è continuare, ma la gestione di un fuoriclasse assoluto che nel 2021 potrebbe arrendersi ai primi attacchi del tempo, non sarà facile. Non è impossibile pensare che Messi voglia continuare a essere un calciatore. Indossando ovviamente la maglia del Barcellona come protagonista. Né come lusso, né come peso, né soprattutto da sopportato. Gestire la situazione non è facile. L’ipotesi che Messi, nel 2021, voglia indossare gli scarpini non è affatto peregrina. E il Barcellona dovrà tenerne conto…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy