Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Merson attacca il Liverpool: “Perchè Manè è stato venduto per 30 milioni, che in Premier sono bruscolini?”

Merson attacca il Liverpool: “Perchè Manè è stato venduto per 30 milioni, che in Premier sono bruscolini?” - immagine 1
Il Liverpool ha iniziato la stagione con prestazioni molto al di sotto dei suoi standard e l'ex stella dell'Arsenal punta il dito sull'addio del senegalese. Che, secondo Merson, è stato gestito in maniera abbastanza discutibile...

Redazione Il Posticipo

Con la finale di Champions League persa a Parigi, per il Liverpool è finita un'epoca. Quella del tridente composto da Momo Salah, Sadio Manè e Bobby Firmino. Vero, il brasiliano ormai ha perso il posto da un po', ma è ancora a disposizione di Klopp. Il senegalese invece, dopo aver vinto con i Reds la coppa dalle grandi orecchie nel 2019 e la Premier League nel 2020, ha deciso di lasciare Anfield e di accettare l'offerta del Bayern Monaco. Una rivoluzione che forse fino a qualche tempo fa era impossibile da immaginare e che sembra aver avuto conseguenze impreviste sulla squadra di Klopp. Al punto che Paul Merson spiega che si tratta del problema principale dei Reds.

L'utilità tattica di Manè

Il Liverpool ha iniziato la stagione con prestazioni molto al di sotto dei suoi standard e l'ex stella dell'Arsenal, nella sua rubrica su Sky Sports UK, punta il dito sull'addio del senegalese. "L'ho detto dal primo giorno, secondo me la cessione di Sadio Mane è stata uno dei peggiori affari di sempre. Il ragazzo segna gol importanti, che ti fanno vincere le partite all'ultimo minuto o te le fanno pareggiare. Guidava la squadra da lì davanti con il suo pressing e non capisco perchè lo abbiano venduto per così poco. Il problema del Liverpool passa da davanti, la squadra non chiude gli spazi in maniera coesa. Possiamo parlare quanto vogliamo di quanto era forte il trio Salah-Manè-Firmino, ma la cosa importante è che pressavano parecchio. Ora l'attacco non lo fa e se qualche pallone passa arriva contro un centrocampo che non è fortissimo e poi contro la difesa. E puoi anche essere il difensore più forte del mondo, ma se gli avversari ti arrivano da tutte le parti...".

30 milioni...che sono bruscolini

Dunque, una pessima idea quella di lasciarlo andare. "Non sono una persona che lavora con le statistiche, quindi lo dico come mi viene, ma per me Manè era un giocatore importantissimo per il Liverpool. E venderlo per una trentina di milioni, che nel mondo della Premier League sono bruscolini... Non sarebbe stato meglio tenerlo fino alla fine del contratto e poi perderlo a zero? È una scelta che sta avendo i suoi effetti e alla fine della stagione può costare molto di più 30 milioni. Se domenica l'Arsenal batte il Liverpool, i Reds sono fuori dalla corsa per il titolo e ci sono solo due posti tra le prime quattro". Non esattamente lo scenario che sognavano i tifosi della squadra di Klopp...