La porti un Viola a Milano…

Inter pronta a “saccheggiare” nuovamente la Fiorentina. Spalletti potrebbe trovare in Veretout il profilo ideale per puntellare il centrocampo.

di Redazione Il Posticipo

L’Inter ha già un obiettivo per il prossimo mercato. Ancora una volta in casa viola. Dopo aver portato via Vecino e Valero i nerazzurri pensano a Jordan Veretout, una delle grandi sorprese di questo inizio di stagione. Il centrocampista classe 1993, proveniente dall’Aston Villa ha conquistato tutti per corsa, spirito di sacrificio e senso del gol. Ausilio ha escluso arrivi a gennaio, perchè campioni in giro non ce ne sono. Ma le occasioni, si sa, vanno colte. E il francese, pur non essendo (ancora) una stella, è decisamente un calciatore…alla Spalletti.

Veretout, tuttocampista di sostanza e piedi buoni

Veretout ha impressionato positivamente Spalletti sin dalla prima giornata di campionato, quando l’Inter ha affrontato la Fiorentina all’esordio a San Siro. Risultato mai in discussione, ma in quel frangente il centrocampista viola ha colpito il tecnico toscano. A Spalletti saranno di certo rimaste impresse la grande sensibilità tattica e la continuità di rendimento del transalpino. Del resto Veretout è uno dei talenti ancora inespressi del calcio francese. Ha vinto da protagonista il mondiale Under 20, assieme a Pogba e Kondogbia, e adesso proverà convincere Deschamps a portarselo in Russia nonostante un’ampia concorrenza per entrare nei 22.

Centrocampista ideale per Spalletti

Corsa, resistenza, capacità di inserimento e confidenza con la rete, anche sui calci da fermo. Sembra il profilo perfetto per completare la mediana nerazzurra, finora piuttosto a corto di gol. Statistica inusuale per Spalletti, che ha sempre distribuito con equità le reti degli “altri” e negli ultimi anni ha sempre avuto almeno un centrocampista in doppia cifra (Pjanic e Nainggolan). In questo senso Veretout può essergli molto utile, anche perchè si può disimpegnare con eguale efficacia sia da centrale di centrocampo che da trequartista di inserimento.

Il problema è come andarlo a prelevare dalla Fiorentina: il francese, acquistato per 8 milioni di euro, ha firmato un quadriennale con opzione per il quinto. Insomma, un bell’investimento per la Viola, che lo considera assolutamente intoccabile. Tutto, però, ha un prezzo e dopo anni di gavetta in Francia e in Premier anche il francese avrebbe voglia di confrontarsi con un club che gli possa garantire obiettivi importanti, visibilità e, perchè no, anche un contratto più ricco. La sensazione è che ci saranno dei colloqui a breve. E che, a gennaio o giugno, si potrebbe chiudere.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy