Mercato in… Barça: viaggio nel profondo rosso blaugrana

Al netto del possibile arrivo di Depay, campagna acquisti sottotono, quella del Barcellona. E non potrebbe essere altrimenti…

di Redazione Il Posticipo

Un mercato sottotono, sinora quello del Barça che con ogni probabilità chiude questa finestra senza grandi colpi. L’unico potrebbe essere Depay. Del resto, è quanto mai complicato competere se non si ha liquidità. Più degli investimenti, il club catalano, come riportato da AS, deve preoccuparsi dei debiti. La situazione è da profondo rosso.

BUCO – Il Barcellona ha presentato questo lunedì, tramite il suo vice presidente economico, Jordi Moix, i risultati di esercizio 2019-20. Un bilancio evidentemente segnato dall’impatto economico generato dalla comparsa del Covid-19 in inverno e dallo stato di allarme decretato a metà marzo 2020 . La pandemia ha generato perdite dolorose. I numeri non conoscono sentimenti, né senso di appartenenza. E il “buco” è piuttosto profondo. Il Barcellona chiude con 192 milioni di euro in meno rispetto a quanto previsto .

PREVISIONI – Secondo le previsioni, il club aveva previsto ricavi per 1.047 milioni. Invece ne ha ottenuti  “a malapena”855. Uba vera beffa considerando che il trend, prima del covid, era più che positivo e avrebbe portato 1059 milioni di euro in cassa, quindi 12 in più rispetto alle previsioni. Invece il debito cresce e anche in modo piuttosto importante: si passa da 217 a 488 milioni di euro. Una decrescita, senza avere bisogno di una laurea in economia, quasi del 200%. Per ovviare alla situazione venutasi a creare, il Barça ha ridotto di 42 milioni di euro il monte stipendi e fra un taglio e l’altro, ha risparmiato altri 30 milioni.

BUDGET – Non basta, ovviamente, per colmare le perdite. E per questo motivo il club ha calcolato un budget di 791 milioni per la stagione 2020-21 , a patto che vengano soddisfatte alcune ipotesi ottimistiche, come il ritorno del pubblico allo stadio da novembre (25%) e poter riempire lo stadio nel prossimo anno. Ipotesi appese a un filo. E il covid ha le forbici…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy