Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Mercato, il Barcellona spende quando il City, Real e PSG “parsimoniosi”

Mercato, il Barcellona spende quando il City, Real e PSG “parsimoniosi” - immagine 1
I direttori sportivi dei principali club europei lavorano contro il tempo. E non sono mancate, sinora, alcune sorprese.

Redazione Il Posticipo

In un'estate insolita, in cui i campionati iniziano prestissimo e caratterizzata dalla sensazione che il vero mercato si farà a gennaio, dopo il Mondiale, i direttori sportivi dei principali club europei lavorano contro il tempo. E non sono mancate, sinora, alcune sorprese.

BARCELLONA

Il colpo dell'estate, sinora, è il passaggio di Haaland al City, ma anche Lewandowski al Barcellona è un'operazione che ha fatto rumore. Se non altro per la ritrovata forza economica del Barcellona che, a conti fatti, ha speso sinora una cifra simile ai livelli delle uscite del Manchester City, peraltro ripianate dalle cessioni di Sterling e Gabriel Jesus. Una inversione di tendenza che non ha lasciato indifferenti gli operatori di mercato. E più di qualcuno non ha esitato

PREMIER

Il Premier mostra il suo potere economico. Delle dieci squadre che hanno speso più soldi sul mercato, sei appartengono al campionato inglese che ormai da tempo è l'epicentro economico e tecnico del calcio Europeo. All'interesse di migliaia di spettatori per diverse stagioni, si è aggiunta una gestione oculata da parte dei dirigenti della lega, che ha garantito il cosiddetto "sistema". Una equa distribuzione del denaro tra tutti i club che ha permesso al campionato inglese di diventare il più potente d'Europa. Basti pensare che il Nottingham Forest ha speso 69 milioni di euro al suo ritorno in Premier, cifra che in Spagna si sono permessi di spendere solo  Barcellona e Real Madrid.

Mercato, il Barcellona spende quando il City, Real e PSG “parsimoniosi”- immagine 2

PARSIMONIOSE

E poi ci sono le parsimoniose. Il Real Madrid aveva poco da migliorare ma ha cercato il colpo del secolo preparando un investimento milionario per Kylian Mbappé. In ogni caso il clun non si è mai avventurato in operazioni rischiose, puntando soprattutto sui parametri zero. Basti pensare che ha di fatto costruito metà difesa con Rudiger e Alaba, costati solo l'ingaggio. Il costo totale dei bianchi è stato di 80 milioni di euro. Ancora più "attento" il PSG. Al Khelaifi aveva detto che i tempi dei lussi era finito. Ed ha ha speso "solo" 79,50 milioni euro.