Mercato, Cerci a un passo dalla Salernitana? Ventura lo aspetta…

Mercato, Cerci a un passo dalla Salernitana? Ventura lo aspetta…

Cerci alla Salernitana? La sensazione è che le parti siano molto vicine. Ripartire dalla B, del resto, non sarebbe un problema per l’ex calciatore di Torino, Milan e Verona. Anche perchè a Salerno c’è il suo mentore: Ventura.

di Redazione Il Posticipo

Alessio Cerci alla Salernitana? La sensazione è che, come riporta Il Mattino, le parti siano molto vicine. Ripartire dalla B, del resto, non sarebbe un problema per l’ex calciatore di Torino, Atletico Madrid, Milan e Verona. Anche perchè a Salerno c’è chi lo aspetta a braccia aperte. L’unico tecnico che lo ha saputo valorizzare come nessuno mai in carriera: Ventura.

MAESTRO – La presenza del “suo” tecnico è un importantissimo incentivo per l’arrivo di Cerci in Campania. Il ragazzo ha sempre reso al meglio delle sue possibilità tecniche e fisiche quando è stato schierato da esterno nel gioco di Ventura, che ne ha esaltato le qualità. L’ultima annata al Torino è stata indimenticabile. Una stagione conclusa con 13 reti in 37 presenze in campionato. Quanto basta per schiudere le porte dell’Atletico Madrid per lui e poi della Nazionale per il suo tecnico. E sempre insieme, però, hanno intrapreso una spirale che li ha spinti al margine del grande calcio. 

CHIODO FISSO – L’ex commissario tecnico della Nazionale, dopo la disavventura con il Chievo ha voglia di rilanciarsi in grande stile. Proprio come Cerci, che dopo aver lasciato la maglia granata sembra aver smarrito il proprio talento. E chi, meglio di Ventura, può accompagnarlo nel percorso di ricostruzione? Ecco perché Cerci è un chiodo fisso del neo tecnico della Salernitana, e viceversa.

INCOGNITE – Le uniche incognite sono legate alla natura del contratto e alla condizione fisica del calciatore. Cerci è di fatto fermo dallo scorso gennaio, dopo aver chiuso anticipatamente il rapporto con l’Ankaragucu. Un lungo stop, che però potrebbe essere colmato dalla voglia del ragazzo di sentirsi ancora un calciatore in grado di spostare gli equilibri. E considerando che intorno all’ex Toro non vi è tantissima concorrenza,  tutto lascia credere, a questo punto, che il matrimonio sia solo da celebrare, non appena si saranno definiti tutti i dettagli del trasferimento.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy