Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Mercato, Carnevali: “Non cediamo a gennaio. E i nostri giovani adesso non hanno prezzo…”

Giovanni Carnevali traccia un bilancio del calciomercato del Sassuolo. L'amministratore delegato del Sassuolo rimanda a giugno le possibili partenze eccellenti.

Redazione Il Posticipo

Giovanni Carnevali traccia un bilancio del calciomercato del Sassuolo. Le dichiarazioni a Sky Sport dell'amministratore delegato del Sassuolo rimandano a giugno le partenze eccellenti. Duncan è stata dunque solo una eccezione alla regola.

SODDISFATTO - L'amministratore delegato ha spiegato i motivi che hanno portato alla cessione di Duncan. "Siamo riusciti a portare a termine tutto. Non ci piace cedere i ragazzi a gennaio, ma servono anche valutazioni, come quello del giocatore. Duncan voleva la Fiorentina, noi siamo stati sodddisfatti dell'offerta perché dobbiamo essere attenti al budget. Da questo mix di cose è maturata la decisione"

ACQUISTI - Operazioni di ritocco per gli emiliani. In arrivo Haraslín ed Emiliano Gomez."Gomez ha caratteristiche importanti, l'altro lo stavamo seguendo era la nostra prima scelta, credo che nel ruolo di attaccante esterno ci possa dare una grossa mano. Il nostro progetto è ormai partito da sette anni. Sempre in serie A. Sappiamo che mantenere la categoria è difficile, ma la proprietà ha il desiderio di migliorarsi contando sulla politica dei giovani"-

FUTURO - Il Sassuolo resta comunque una delle "gioiellerie" più frequentate. Si è vociferato parecchio sulle cessioni. Carnevali specifica che ogni discorso è rimandato a giugno: "La nostra politica dei giovani comprende anche l'allenatore. Di De Zerbi siamo tutti contenti. La bontà del nostro lavoro è confermata anche dalle richieste per i nostri giovani. Boga, Locatelli e Berardi hanno ricevuto tante richieste ma al momento sono incedibili. Al massimo se ne riparla a giugno. Non si parla solo di cifre, ma anche di volontà di vendere. A fine stagioni faremo poi le giuste valutazioni".