Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Mercato, Aulas trattiene Depay: “Partenza imminente? Che stupidaggine, abbiamo tutti i mezzi per imporre la nostra strategia…”

Ora che le partite internazionali sono finite, il centravanti olandese può tornare a pensare al suo futuro. In Spagna sono convinti che Depay finirà a Barcellona. Ma qualcuno non la pensa così. E considerando che questo qualcuno è Jean-Michel...

Redazione Il Posticipo

La serata di Nations League di Memphis Depay, così come di tutta l'Olanda, non è stata particolarmente positiva. L'attaccante del Lione ha provato a pungere la difesa dell'Italia, ma è stato ben controllato dai centrali azzurri e, quando si è spostato sui lati, anche dai terzini. E ora che le partite internazionali sono finite, il centravanti può tornare a pensare al suo club. Anzi, a quale sarà la sua squadra in questa stagione. In Spagna sono convinti che il futuro di Depay sia a Barcellona, alla corte dell'ex CT degli Oranje Koeman come sostituto di Luis Suarez. Ma qualcuno non la pensa così.

ANCHE LA ROMA - E considerando che questo qualcuno è Jean-Michel Aulas, presidente del Lione, forse un po' di voce in capitolo potrebbe anche averla. Nei giorni scorsi il vulcanico numero uno del club transalpino ha parlato a Telefoot e ha sganciato una piccola bomba di mercato, spiegando che oltre al Barcellona sul suo calciatore c'è anche la Roma. E l'impressione è che, se dovesse scegliere, Aulas preferirebbe cedere il calciatore ai giallorossi, piuttosto che ai blaugrana che stanno spingendo in ogni maniera affinchè Depay arrivi al Camp Nou. E ora che anche in Francia si parla di "partenza imminente" dell'olandese, il presidente del Lione risponde di nuovo a muso duro.

STUPIDAGGINE - Lo fa attraverso Twitter, postando l'articolo che parla del probabile addio di Depay e commentando in maniera non proprio diplomatica. "Che stupidaggine, questo è un messaggio disfattista. L'Olympique Lione ha tutti i mezzi per imporre la propria strategia e punta a fare un'ottima stagione". Resta da capire quale sia la strategia del club transalpino. Tenere Depay e cercare di farlo rinnovare, considerando che il giocatore ha un contratto in scadenza il prossimo giugno, oppure venderlo a cifre consone alle proprie richieste? Quel che è certo è che Aulas non ha alcuna intenzione di farsi prendere per il collo dal Barcellona. E chissà che alla fine questo scontro frontale non faccia il gioco di qualcun altro...