Mercato, Arteta: “Non so nulla su Kessie. Stones mi piace… ma non siamo interessati. Punto molto su Ceballos”

Mercato, Arteta: “Non so nulla su Kessie. Stones mi piace… ma non siamo interessati. Punto molto su Ceballos”

Il manager spagnolo ha fatto un po’ di chiarezza qualche giorno prima della sfida Arsenal-Sheffield United, un vero e proprio spareggio anticipato in chiave quarto posto che porta in Champions League: Mikel Arteta ha parlato di campo, ma non solo

di Redazione Il Posticipo

Undici punti dal quarto posto dove c’è il Chelsea: l’Arsenal del paga un avvio di stagione da dimenticare in cui si sono già avvicendati tre allenatori in panchina: Emery, Ljungberg e Mikel Arteta, che ha lasciato il ruolo di vice al Manchester City pur di guidare la sua vecchia squadra. Il manager spagnolo ha fatto il punto sulla situazione tra campo e mercato.

KESSIE E STONES – In attesa di ritrovarsi a pieno sul terreno di gioco, l’Arsenal si guarda intorno e spera di trovare qualche occasione di mercato per rinforzare la squadra. Arteta, incalzato dai giornalisti, gioca in difesa, come riporta Football London: “Non ho niente da dire su Franck Kessie  non so nulla”. Arteta si è lasciato andare invece, quando si è parlato del difensore del Manchester City: “Stones mi piace molto. Lo abbiamo preso quando c’ero io, ho lavorato con lui.  Mi piace molto, ha delle qualità che ritengo siano adatte per il mio prototipo di difensore, ma non siamo interessati. In difesa deve arrivare il giocatore giusto per noi anche dal punto di vista economico. Non è facile soddisfare tutte queste cose nel calciomercato di gennaio”.

 CEBALLOS – Non è passato nemmeno un mesetto dalla nomina di Arteta come allenatore della prima squadra, eppure lo spagnolo parla già da manager consumato: “Sono felice di avere questa squadra, possiamo competere per ciò che vogliamo. Voglio ottenere il massimo dai giocatori. Dovessimo avere bisogno di qualcuno, mi aspetto che la società si butti sul mercato per risolvere il problema”. Arteta pensa a far fruttare i giocatori che ha cominciando da Dani Ceballos: “Ha avuto un infortunio, è stato fuori per quasi 2 mesi ed è andato a Madrid per la riabilitazione, ma adesso è tornato. Non pensavo che fisicamente fosse così avanti e in grado di competere con gli altri per giocare. Si è allenato bene”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy