Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

“Meno irritabile, più allegro”: la stampa inglese celebra…il nuovo Mourinho, tra messaggi personalizzati ai calciatori e battute su Instagram

(Photo by Adam Davy - Pool/Getty Images)

Per anni il Tottenham ha avuto una rosa competitiva e calciatori importantissimi, ma è sempre arrivato a un passo dal grande colpo. Ora però ha un'arma in più e di quelle da non sottovalutare: Josè Mourinho. Che però sorprende la stampa...

Redazione Il Posticipo

Il gigante che dorme forse si è svegliato davvero. Per anni il Tottenham ha avuto una rosa competitiva e calciatori importantissimi, ma è sempre arrivato a un passo dal grande colpo. L'anno in cui in Premier tutte falliscono, gli Spurs fanno meglio delle concorrenti, ma si trovano davanti il Leicester. E quando sono arrivati alla finalissima di Champions League contro il Liverpool hanno subito la pressione della prima volta, crollando sotto i colpi di Salah e Origi. Ora però il Tottenham ha un'arma in più e di quelle da non sottovalutare: Josè Mourinho. Il portoghese, dopo una scorsa stagione segnata dal Covid-19, ha preso in mano le redini. E si vede...

ALLEGRO - Al punto che il DailyMail dedica un reportage allo Special One e a come il portoghese sia riuscito a trasformare gli Spurs in una squadra a sua immagine e somiglianza. Un metodo che prende di sorpresa la stampa inglese, abituata al Mou che litiga con mezza squadra al Chelsea e che discute per anni con Pogba allo United. E invece, come spiega il tabloid, è un Mou "meno irritabile e più allegro", come dimostra anche l'ingresso pieno di ironia nel mondo dei social, con un profilo Instagram che è già di culto. Un atteggiamento che probabilmente neanche i calciatori si aspettavano, abituati all'immagine che il tecnico di Setubal ha dato di sè nel corso della sua carriera.

MESSAGGI - Ma Mou non sembra lasciare nulla al caso e non tralascia neanche i singoli dettagli del rapporto umano con i suoi. Il Daily Mail parla di messaggi di testo personalizzati per aiutare i suoi calciatori e per incoraggiarli, di scherzi e battute durante gli allenamenti (come dimostrato anche dal documentario sul Tottenham prodotto da Amazon) e di uno Special One costantemente disposto ad offrire una spalla a qualsiasi membro della rosa. Certo, poi ci sono le eccezioni, come dimostrano i casi di Rose e di Dele Alli, esclusi senza troppe remore dal progetto. Ma, almeno in Inghilterra, vedono un Mourinho tutto nuovo. E la speranza dei tifosi del Tottenham è che invece i risultati...siano quelli di sempre.