Menez sceglie la “7”: “Ho voluto fortemente la Reggina. In tanti parlano senza conoscermi”

Menez sceglie la “7”: “Ho voluto fortemente la Reggina. In tanti parlano senza conoscermi”

Il francese spende le sue prime parole ufficiali in riva allo stretto.

di Redazione Il Posticipo

Menez alla Reggina, il colpo dell’estate della B. L’ex giallorossonero ha speso le prime parole ufficiali nella conferenza stampa di presentazione. Un calciatore fortemente voluto dal presidente Gallo che intende trasformarlo nell’icona amaranto in cadetteria. “Menez è il sogno dei bambini che sperano di avere il poster o farci la foto. Ospira il sogno, il pensiero un attimo prima di dormire, sapendo che il giorno dopo si scende in campo”. Adesso tocca al francese ripagare la fiducia. Intanto ha scelto la numero 7…

PROMOZIONE – Il suo acquisto è un messaggio forte. La Reggina è a caccia del doppio salto. “A livello tecnico non posso chiedere nulla, dobbiamo ringraziare la squadra che ha portato la Reggina in B, noi giocatori dobbiamo stare concentrati. Il nostro obiettivo deve essere lavorare per vincere il campionato e andare in serie A, io non mi nascondo. C’è fiducia e tanto affetto intorno a questa squadra. C’erano altre squadre e altre possibilità ma ho voluto fortemente la Reggina. Determinate sensazioni non si possono spiegare, il presidente è una persona alla mano, lui ama il calcio e fa tutto in base alla grande passione”.

PASSIONE – Su Menez, in questi anni, si è parlato e scritto tanto. E non solo per prodezze all’interno del rettangolo di gioco. La… condotta è un punto rivedibile, ma l’ex calciatore di Roma e Milan racconta i suoi ultimi anni. “Sono una persona normale, mi piace stare a casa. In molti parlano di me senza conoscermi. Per due-tre anni avevo perso la passione di poter lavorare al 100%, il calcio lo amiamo tanto, ma contano i rapporti personali. Ho avvertito una sensazione positiva parlando con il presidente. Io farò il massimo e cercherò di aiutare i miei compagni, mi metterò immediatamente a disposizione di tutti. Ho chiesto la 7 a Sounas e lo ringrazio molto per avermela concessa, è una maglia a cui tengo molto. Ho già parlato con il mister e mi sono messo a sua completa disposizione. Deciderà lui quale sarà il mio ruolo”.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy