calcio

Mendy trolla Trump su Twitter: “Fare di nuovo grande la Francia? Non ti preoccupare fratello…”

Benjamin Mendy è finito un paio di volte nell'occhio del ciclone per il suo uso esagerato dei social network. E, visti gli interlocutori che si sceglie, forse Guardiola non ha esattamente tutti i torti a volergli togliere dalle mani il cellulare...

Redazione Il Posticipo

A Manchester, sponda City, quello che dice Pep Guardiola è legge, o quasi. E quindi se non si possono utilizzare i cellulari, così sia. Un divieto che sembra quasi fatto apposta per uno dei calciatori più social dei Citizens. Benjamin Mendy è finito un paio di volte nell'occhio del ciclone per il suo uso esagerato dei social network e quindi è un osservato speciale quando è con il suo club. Ma quando il campione del mondo è con la sua nazionale, si rifà con gli interessi. Certo, visti gli interlocutori che si sceglie e il modo in cui si pone sul suo profilo Twitter, forse Guardiola non ha esattamente tutti i torti a volergli togliere dalle mani il cellulare...

TRUMP - Anche perchè mettersi a trollare su Twitter il Presidente degli Stati Uniti non è mai una buona idea, anche considerando che Donald Trump non si tira quasi mai indietro dal rispondere. Eppure Mendy si è trasformato per un attimo in ambasciatore della Repubblica Francese e ha risposto per le rime al presidente USA, che in una polemica con Macron aveva twittato, riprendendo il suo vecchio slogan elettorale, "Make France Great Again", facciamo di nuovo grande la Francia. La risposta di Mendy? Un bel retweet del messaggio di Trump, le due stelle di campioni del mondo e un divertente (ma poco diplomatico) "non ti preoccupare fratello".

MACRON - Finita qui? Macchè. Trump non ha ancora risposto a Mendy, che però è evidentemente molto fiero di aver difeso la sua Francia dall'attacco dell'uomo più potente del mondo. E quindi manda un messaggio anche al suo...amico Emmanuel Macron, con cui tutta la nazionale francese ha condiviso la festa mondiale, con tanto di dab presidenziale assieme a Pogba. L'account ufficiale di Macron viene infatti citato dallo stesso Mendy in una risposta, con tanto di "report" da diplomatico di lungo corso. "Non ti preoccupare, a lui ci ho pensato io". Comunicazione poco ortodossa ma certamente efficace. E chissà che Mendy, nel tempo libero, non voglia diventare anche ministro. Ma, strano a dirsi, più degli esteri che...della difesa.

Potresti esserti perso