Mendes a Milanello: si vende o si compra?

Mendes è passato a Milanello. In ballo il futuro di Andrè Silva ma anche possibili operazioni di mercato rossonere. Il Milan non ha perso di vista Renato Sanches…

di Redazione Il Posticipo

Mendes a Milano. Il motivo sembra abbastanza chiaro: discutere del futuro di Andrè Silva. Il portoghese ormai è sempre più lontano dal progetto rossonero e rischia di deprezzarsi. Un’eventualità che non aggrada (eufemismo) la società rossonera, ma soprattutto il potente procuratore, che sta già guardandosi intorno per trovarne una nuova sistemazione.

Andrè Silva sul piede di partenza

Anche Andrè Silva ci ha messo del suo. Non si è mai inserito pienamente negli schemi e nella mentalità del calcio italiano. Scavalcato anche da Cutrone, che mette più cuore e anima negli allenamenti e in campo, quanto basta dunque per meritarsi la maglia di titolare indiscusso è indiscutibile. Nessuno mette in dubbio il valore di Andre Silva come calciatore, ma il ragazzo appare troppo spaesato e ha difficoltà nel leggere e reggere l’impatto con le difese della A, troppo strette ed arcigne per il suo modo di giocare. Andrè Silva aspetta troppo il pallone e, al netto della sua capacità di esecuzione nel breve, ha dei movimenti facilmente leggibili. Non a caso è spesso anticipato o costretto giocare spalle alla porta. Risultato: nessuna rete in serie A. E il tesoretto accumulato in Europa League si è limitato alle prime apparizioni, quando gli avversari erano poco più che sparring partner. Anche Gattuso ha sottolineato che il problema è più di testa che di tecnica. Silva, non appare adatto al calcio italiano. E va trovata una soluzione. Per non disperdere il valore del giocatore, né l’investimento.

Una soluzione anche per il Milan

Già che ci siamo però, però, il Milan può aver approfittato del colloquio con il procuratore del calciatore anche per aprire altri orizzonti. Soprattutto oltremanica, specificatamente in Inghilterra, allo Swansea, dove (non) gioca Renato Sanches, in prestito dal Bayern Monaco. Che in realtà pareva destinato a girare la il calciatore ai rossoneri, in una telenovela durata tutta l’estate. Negli ultimi giorni di mercato sembrava fatta, poi il centrale di centrocampo è sparito dai radar di Milano, finendo in Galles. E pentendosene. Gioca poco e male. Al Milan servirebbe eccome, specialmente se si dovesse scrollare di dosso la ruggine e confermasse quanto di buono visto due stagioni fa. Prenderlo, in prestito con diritto di riscatto, sarebbe quasi un regalo. E probabilmente renderebbe tutti felici. Mendes compreso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy