Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Mbappé: “Voglio vincere. E un progetto sportivo solido. Mi interessa questo più di tutto”

(Photo by Matt Childs/Pool via Getty Images)

Kylian Mbappé è stato scelto come miglior giocatore della Ligue 1.

Redazione Il Posticipo

Kylian Mbappé è stato scelto come miglior giocatore della Ligue 1. L'Unione Calciatori francese  ha premiato l'attaccante del Paris Saint Germain poco prima della disputa dell'ultima giornata in cui il PSG si è giocata il titolo di Campione di Francia. Una rincorsa resa vana dalla vittoria del Lille capace di restare concentrato, vincere la sua sfida contro l'Anger e laurearsi Campione di Francia. Un verdetto difficile da accettare per una squadra e un calciatore che erano abituati a fare della Ligue one il proprio territorio di caccia. Mbappè  ha parlato su Canal + del proprio futuro e ha lasciato intendere che l'aspetto economico non è al centro dei suoi interessi. Le sue dichiarazioni sono comunque destinate a smuovere le acque del mercato. L'attaccante ha parlato di rispetto per il club, ma non apertamente di permanenza. E si sa che il Real è sulle sue tracce...

FUTURO - Mbappé, dal punto di vista personale, non ha lasciato spazio alle interpretazioni. Vuole vincere. Il più possibile. E per riuscirci si legherà a una squadra che gli possa garantire un progetto a lungo termine a livelli di grandezza assoluta. Sia in campo nazionale che internazionale. "Mi interessa solo vincere. Ed è mia ferma intenzione far parte di un progetto dove è possibile riuscirci con regolarità. Non conta solo l'aspetto economico, l'aspetto che mi interessa maggiormente è quello sportivo. E ho la necessità di percepire la solidità di un progetto solido".

RINNOVO - Da un punto di vista contrattuale, invece, il discorso è diverso. Il rinnovo con il Paris Saint Germain è ancora in alto mare. E in questo caso le parole di Mbappè si prestano, eccome, a più interpretazioni.  "Stiamo parlando con il club e vedremo cosa succederà. Sono sempre stato felice qui. A Parigi ho vissuto quattro anni eccezionali sotto tutti i punti di vista. Credo che tutti sappiano quanto sia forte il legame con il club e il mio profondo attaccamento alla maglia. Mi sento molto vicino anche alla dirigenza e ai tifosi. Sono sempre stato molto chiaro e tutte le scelte saranno condotte nel modo più corretto possibile.  Il PSG conosce bene  l'impegno che ho con questo club".