Mbappé spaventa il PSG: “Prima di firmare il rinnovo voglio pensarci bene…”

Doppietta nella sfida al Montpellier, ma anche dichiarazioni che lasciano più che socchiusa la porta verso un addio.

di Redazione Il Posticipo

Una bella serata per il PSG di Pohcettino. I campioni di Francia sono riusciti ad archiviare senza troppo sforzi la pratica Montpellier. Un poker servito che permette di consolidare il primo posto in campionato e, soprattutto, restituisce il sorriso a Mbappé. Il centravanti, al netto della doppietta messa a segno, ha giocato una grandissima partita. E nel finale ha concesso una intervista a telefoot affrontando diversi argomenti. Rinnovo del contratto compreso.

GOL – Il ritorno al gol rappresenta il primo passo verso il ritorno a pieno regime dopo un periodo costellato da infortuni, cali di forma e qualche polemica. “Abbiamo giocato una buona partita anche perché c’è stato finalmente il tempo di prepararsi a dovere, studiando a fondo l’avversario. Siamo più reattivi e personalmente avverto dei miglioramenti sul piano fisico. Le critiche sul mio conto erano più che giustificate e condivisibili. Nelle ultime settimane non ho mai offerto prestazioni all’altezza, ma ormai conosco certe dinamiche. Bastava ritrovare la via del gol. Una soluzione sempre efficace”.

POSIZIONE – Un gol che restituisce Mbappé al PSG. In una posizione un po’ diversa ma che ha molto apprezzato. “Ancora oggi non ho i 90′ nelle gambe, ma inizio a stare meglio. Prima non potevo giocare come era nelle mie caratteristiche perché non ero sostenuto da una condizione fisica adeguata. La scelta di farmi giocare a ridosso della prima punta non mi dispiace affatto, l’ho già ricoperta ai tempi del Monaco e anche con Tuchel. L’ultima parola però spetta all’allenatore. Io ho solo piacere a giocare con questi grandi calciatori”.

CONTRATTO – Resta da capire per quanto tempo giocherà ancora con i suoi compagni. “Per adesso mi concentro solo sulla squadra e sul lavoro con i miei compagni. Siamo complementari e ognuno sa come giocare con gli altri. Siamo ancora in fase di rinnovo e stiamo discutendo con il club per un eventuale prolungamento. Se firmerò il contratto, sarà solo per un investimento a lungo termine. E ci voglio pensare bene prima di legarmi per tanti anni. Certo, presto arriverà il momento delle scelte ma io non voglio prolungare il contratto per poi dover lasciare un anno dopo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy