calcio

Mbappé, show e qualche dubbio: “Io al Real? Non si sa mai. Ho paura per Verratti”

(Photo by Jean Catuffe/Getty Images)

Ha segnato un terzo dei gol che il Psg ha rifilato al Guingamp: basta questo per ribadire quanto sia decisivo. Eppure al fischio finale il francese non ha fatto nulla per rassenare i tifosi, preoccupati per l'infortunio del centrocampista italiano...

Redazione Il Posticipo

Predestinato, formidabile, mondiale. A vent'anni Kylian Mbappé esalta chiunque, Pelé compreso! Il motivo? Diverte, segna e soprattutto vince: un aspetto tutt'altro che secondario. L'attaccante ha vinto il Mondiale poco più che maggiorenne e ha un futuro scintillante di fronte a sé, ma anche il suo presente... non scherza mica! Il francese infatti ha segnato una bella tripletta nel 9-0 al Guingamp, regalando un sorriso al suo allenatore Thomas Tuchel che sognava la rivincita con gli stessi avversari capaci di eliminare i campioni di Francia in carica dalla Coppa di Lega. Al fischio finale però a sorpresa Mbappé non ha fatto granché per tranquilizzare i suoi tifosi, anzi...

"NON SI SA MAI" - Perché il Real è il Real... I Blancos non hanno perso il loro fascino, nonostante le difficoltà di questa stagione. Attorno a Florentino Perez tira un brutta aria: perché non comprare un nuovo campione per tirarsi sù il morale? Come riporta As, al termine di match di Ligue 1 il punto della situazione è stato fatto proprio dall'attaccante campione del mondo, che non ha escluso di poter firmare un giorno coi Blancos: "Sono molto contento del mio presente al Psg, ho un contratto fino al 2021 e non è il momento di pensare ad altro. Io al Real? Mi sento molto bene qui, ma nel calcio e nel futuro non si sa mai".

VENDETTA E MERCATO - Col Guingamp è arrivata la vendetta che al Psg tutti sognavano: "Abbiamo giocato una grande partita, vincendo con autorità e determinazione. Aver trascorso alcuni giorni tutti insieme ha fatto molto bene al gruppo". Il francese ha parlato anche del brutto infortunio alla caviglia rimediato da Verratti: "Mi preoccupa perché Marco è molto importante per la squadra, è un giocatore indispensabile, spero che ritorni il prima possibile". Una mano arriverà dal mercato? "Tutti sappiamo di avere bisogno di un rinforzo, ci sono persone che lavorano per questo". Saranno gli stessi che interpellerà qualora un giorno dovesse decidere di andare al Real?