Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Mbappé: “Resto a Parigi sino a fine stagione. Real? Penso a eliminarlo, voglio vincere tutto”

(Photo by Matt Childs/Pool via Getty Images)

Il francese non andrà in Spagna. O non subito...

Redazione Il Posticipo

Ancora qualche giorno e poi Kylian Mbappé sarà libero di trattare con la squadra che vuole. Tuttavia, tutto lascia credere che non sarà possibile conoscere quale sarà la sua decisione finale almeno fino alla fine del doppio confronto degli ottavi di finale di Champions che vedono il PSG impegnato contro il Real Madrid. Argomento, quello legato alla casa Blanca, sempre caldo. E dopo essere stato scelto come miglior giocatore dell'anno al Globe Soccer Awards, la stella del PSG ha concesso un'intervista alla CNN in cui ha parlato della richiesta fatta al PSG di partire in estate e anche della sfida con il Real.

PARIGI - L'idea era di lasciare Parigi. E nessun pentimento. "Ero assolutamente sincero quando ho detto che volevo lasciare Parigi, ho semplicemente espresso quel che avevo nel cuore. Sono comunque molto felice di essere rimasto nel PSG. Parigi è la mia città, sono nato qui ed è anche il luogo dove sono cresciuto. Giocare per il PSG è una sensazione incredibile, perché hai la tua famiglia e i tuoi amici vicini. Voglio regalargli grandi soddisfazioni e vincere tutto. Non è il momento di parlare del mio futuro". E poi c'è anche Messi: "Per me è un grande piacere poter dire che gioco con Messi. Siamo tutti molto contenti nel vederlo giocare a Parigi. È un momento incredibile nella storia del calcio”.

 DORTMUND, GERMANY - FEBRUARY 18: Kilian Mbappe of Paris Saint-Germain shakes hands with Erling Haaland of Dortmund prior to the UEFA Champions League round of 16 first leg match between Borussia Dortmund and Paris Saint-Germain at Signal Iduna Park on February 18, 2020 in Dortmund, Germany. (Photo by Alex Grimm/Getty Images)

MADRID - Futuro che potrebbe essere, come si dice da più parti, a Madrid. "Finirò la stagione con il PSG, in totale serenità. In questo momento voglio solo estromettere il Real Madrid nella doppia sfida che giocheremo a febbraio e marzo. Il sorteggio è stato duro ma dobbiamo farci trovare pronti quando arriverà il momento di affrontarlo. La doppia sfida con il Real Madrid sarà il momento più importante della stagione. Il PSG negli anni è riuscito notevolmente a migliorarsi in questa competizione. Due anni fa siamo arrivati in finale, lo scorso anno ci siamo fermati in semifinale, adesso è arrivato il momento di andare a vincere la Champions".