Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Mbappé: “La pressione c’è, ma è un gioco e credo che l’importante sia divertirsi”

(Photo by Matt Childs/Pool via Getty Images)

Il contributo del giovanissimo fuoriclasse è pesantissimo nell'economia del match

Redazione Il Posticipo

Bayern Monaco e Paris Saint Germain se la giocano alla pari. E probabilmente sarebbe finita con un pareggio, o peggio, per i parigini senza il contributo di Mbappé. Il contributo del giovanissimo fuoriclasse è pesantissimo nell'economia del match. Un 3-2 che mette i vicecampioni d'Europa in una posizione privilegiata in vista del ritorno con finestra sulla semifinale. L'attaccante francese è diventato il capocannoniere parigino nella fase a eliminazione diretta della Champions League. Mbappé ha segnato sette gol, uno in più di Zlatan Ibrahimovic. Abbastanza per essere soddisfatto. Il calciatore ha espresso il suo parere a caldo. Le sue parole sono riprese da

DOPPIETTA - Quattro tiri in porta totali del PSG, due gol. Una percentuale di realizzazione mostruosa. Come la prestazione del Campione del Mondo. "Contro il Bayern è stata una partita difficile contro forse la miglior squadra d'Europa in questo momento ma è solo la partita d'andata. Ci aspetta la sfida di ritorno. Dobbiamo giocare da squadra come abbiamo fatto all'andata. Dobbiamo continuare a lavorare sodo e a mantenere questa mentalità che è molto positiva".

DIVERTIMENTO - Mbappé riesce a in gesti che sono complicati solo da pensare. Talento naturale. E sana spensieratezza. "La pressione c'è e fa parte del calcio, ma è un gioco e credo che l'importante sia divertirsi. E io cerco di provare piacere nello stare in campo.  Oggi ho segnato anche grazie ai miei compagni, dunque l'importante è giocare con la stessa mentalità mostrata questa sera. Abbiamo vinto di squadra. "Chi ha battuto il Bayern ha vinto il titolo. Un'altra partita in casa, è ancora molto importante ed è solo l'unica a cui dobbiamo pensare.

Potresti esserti perso