Mbappè e Rabiot, spiegato il motivo del ritardo pre-Marsiglia: stavano…vedendo il Clasico!

Mbappè e Rabiot, spiegato il motivo del ritardo pre-Marsiglia: stavano…vedendo il Clasico!

La strana coppia si è beccata una punizione da Tuchel per essere arrivata due minuti più tardi del previsto alla riunione tecnica indetta dal tecnico prima del big match. Motivo? I due erano… troppo impegnati a vedere il match tra Barcellona e Real Madrid!

di Redazione Il Posticipo

I calciatori, per definizione, giocano a calcio. Ma gli piace anche vederlo? Molti sono dei veri e propri…nerd del pallone, che conoscono vita, morte e miracoli di colleghi e squadre sparse per il mondo. Come ricorda Gallas, il giovanissimo Henry conosceva tutti i calciatori francesi fino alla Serie C. Poi c’è anche qualcuno, come Carlitos Tevez, a cui le partite in TV fanno venire sonno. Al punto che l’argentino preferisce guardare il golf piuttosto che, per esempio, Real-Barcellona. Ecco, l’Apache forse ha utilizzato la partita giusta per spiegare quanto il calcio non giocato da lui non gli interessi. Perchè il Clasico…lo vogliono vedere tutti.

RITARDO PER IL CLASICO – In particolare Kylian Mbappè e Adrien Rabiot. Cosa c’entrano i due francesi, tenuti in panchina da Tuchel per il…Clasicò contro il Marsiglia? Beh, da quello che traspare dalla Francia, riportato in Inghilterra dal Mirror, il motivo del ritardo è proprio…il match del Camp Nou, terminato 5-1 per la squadra di Valverde. La strana coppia è arrivata due minuti più tardi del previsto alla riunione tecnica indetta dal tecnico prima del big match proprio perchè troppo impegnata a vedere il Clasico. Un ritardo minimo, ma quanto è bastato per mandare su tutte le furie l’allenatore tedesco, che li ha spediti in panchina senza passare…dal via.

MBAPPÈ RECIDIVO – Una sanzione che lo stesso tecnico a fine match aveva definito “disciplinare”, senza però entrare nei motivi del ritardo dei due. Che hanno cercato di estendere al massimo possibile il tempo di visione del Clasico, finendo però per mancare, seppur di poco, l’appuntamento. E quindi, almeno fino al secondo tempo, per entrambi è arrivata…la seconda partita da vedere nel giro di poche ore Per Mbappè, tra l’altro, è il secondo avvertimento in pochi giorni. Il francesino è anche arrivato venti minuti più tardi alla riunione che ha preceduto il match contro il Napoli. E a quell’ora, neanche a dirlo, c’era un’altra partita interessante, quella tra PSV e Tottenham. E va a finire che se ai colleghi spesso vanno tolti i videogiochi, al francese bisognerà mettere sotto chiave…il telecomando!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy