Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Mbappè, dopo la firma con il PSG, il chiarimento con la Federcalcio Francese

Mbappè, dopo la firma con il PSG, il chiarimento con la Federcalcio Francese - immagine 1

Molto, se non tutto si chiarirà a Clairefontaine, quando la nazionale francese si radunerà sabato per preparare la Nations League. 

Redazione Il Posticipo

Mbappè, dopo la firma con il PSG arriva anche il chiarimento con la Federcalcio Francese. Il centravanti campione del Mondo che ha rinnovato fino al 2025, ha in programma, come riportato dal Le Parisien, anche un incontro con Noël Le Graët, presidente della Federcalcio francese. Il numero uno del calcio francese ha dichiarato di voler riunire presto tutti i giocatori della squadra francese per porre fine alla querelle sullo sfruttamento dei diritti di immagine dei giocatori Blues, appianando dunque anche le divergenze con Mbappè.

STRAPPO - Lo strappo si era consumato qualche settimana fa, a fine marzo, quando l'attaccante non aveva partecipato a un'operazione di sponsorizzazione presso il centro di allenamento di Clairefontaine, durante il raduno della squadra francese. Kylian Mbappé, che da quattro anni chiede di tornare a discutere della convenzione, ha voluto prendere una posizione nette, inequivocabile, manifestando il suo disaccordo con la convenzione firmata dai Blues con la FFF, per lo sfruttamento dei loro diritti di immagine. Un atteggiamento che non era piaciuto (eufemismo) a Noël Le Graët che aveva "sentenziato" il giocatore minacciandone... il portafoglio. La sua reazione è stata lapidaria. "Se non accetta l'operazione, non avrà soldi".

Mbappè, dopo la firma con il PSG, il chiarimento con la Federcalcio Francese- immagine 2

TRATTATIVA - Nelle ultime ore, evidentemente anche in concomitanza con il rinnovo del calciatore con la squadra della capitale francese, che di fatto rende inevitabile la sua permanenza in Ligue 1,  sembra si siano avviate le trattative per il disgelo. Le dichiarazioni di Le Graëtm in questo senso, sono state molto più distensive rispetto al recente passato. "Abbiamo dodici sponsor, ovviamente tutti chiedono di Mbappé, si capisce che a volte si infastidisce. Lo risolveremo tranquillamente. Forse dobbiamo rivedere un po' le cose. Non sono sicuro che tutti i giocatori vogliano cambiare molte cose". Prove di disgelo in corso. Molto, se non tutto si chiarirà a Clairefontaine quando la nazionale francese si radunerà sabato per preparare la Nations League.