Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Mbappè…diventa un caso di Stato: Macron vuole convincerlo a restare a Parigi

PARIS, FRANCE - FEBRUARY 15: Kylian Mbappe of Paris Saint-Germain celebrates after their sides victory during the UEFA Champions League Round Of Sixteen Leg One match between Paris Saint-Germain and Real Madrid at Parc des Princes on February 15, 2022 in Paris, France. (Photo by Shaun Botterill/Getty Images)

Per trattare il rinnovo del centravanti del PSG si muove anche la politica francese, nella sua più alta istituzione. È sceso in campo addirittura Macron, che ha incoraggiato l'attaccante a proseguire il suo rapporto con il club della capitale.

Redazione Il Posticipo

Mbappé diventa un vero e proprio...caso di Stato. Per trattare il rinnovo del centravanti del Paris Saint-Germain si muove anche la politica francese nella sua più alta istituzione. Come riporta AS, citando il giornalista Romain Molina, è sceso in campo addirittura Macron, che ha incoraggiato l'attaccante a proseguire il suo rapporto con il club della capitale. L'accordo scade il 30 giugno e il calciatore ha fatto sapere che non ha ancora preso una decisione al riguardo. Vero o no che sia, i tanti protagonisti della trattativa continuano a lavorare più o meno sotto traccia per risolvere un caso di mercato che ovviamente scatena molto interesse.

AGRODOLCE - Florentino Pérez ha accolto la vittoria nella doppia sfida tra Real Madrid e PSG con una strana sensazione. Il trionfo si è mescolato al sapore agrodolce lasciato dalla prestazione di Kylian Mbappé nella partita di andata. L'offerta da 200 milioni fatta a fine agosto scorso appare giustificata. Nei box del Parco dei Principi, il presidente del Madrid ha ribadito ciò a cui pensava dal 2017, quando per la prima volta tentò di ottenere la sua firma: dopo gli anni d'oro di Cristiano Ronaldo, Mbappé è l'erede del portoghese. La doppia sfida non è stata altrettanto agrodolce per il PSG, ma solo molto frustrante, considerato che il club transalpino è stato eliminato e ha la consapevolezza di non essere ancora riuscito a rinnovare il rinnovo al suo talento.

ELISEO -  Mbappé potrebbe arrivare a guadagnare 25 milioni di euro l'anno a Madrid. Cifra non certo irraggiungibile per il PSG. La questione è legata alla volontà del calciatore. L'attaccante vuole giocare con la maglia del club che ha vinto 13 Coppe dei Campioni e ha scritto la storia del calcio per contribuire a nuovi capitoli della leggenda dei Blancos. Non sarà facile fargli cambiare idea, anche se finora ha mostrato enorme professionalità. Eppure a Parigi ci provano ancora. E a convincerlo a desistere è sceso in campo... l'Eliseo. Emmanuel Macron si è interessato al caso, spingendo il protagonista a continuare nel club parigino. Il presidente uscente, in piena campagna elettorale, si sta impegnando affinchè il miglior talento transalpino rimanga in Francia. E la questione non è solo calcistica: oltre all'interesse dei politici, ci sono anche gli sponsor, tanti brand consapevoli che il futuro di Mbappé apre uno scenario di profilo multinazionale. E questo interessa anche al Qatar. Ma che ne pensa il calciatore? Chissà...