Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

europei 2021

Matthaus non si morde la lingua: “Inglesi, vi meritate il trauma della finale persa”

LEVERKUSEN, GERMANY - DECEMBER 07: Lothar Matthaeus, sky expert looks on prior to the Bundesliga match between Bayer 04 Leverkusen and FC Schalke 04 at BayArena on December 07, 2019 in Leverkusen, Germany. (Photo by Christof Koepsel/Bongarts/Getty Images)

Nella finale tra Italia e Inghilterra è accaduto di tutto e non solo in campo. A far parlare di più sono stati gli atteggiamenti dei tifosi inglesi, non proprio sportivi. E Matthaus si è scagliato contro di loro...

Redazione Il Posticipo

Una partita di calcio, paradossalmente, non è solo una partita di calcio. All’interno dell’argomento-partita si celano tantissime storie. Specie se poi la partita è la finale di un importantissimo torneo come Euro 2020. Perché è un Europeo; per i percorsi non solo delle squadre ma delle nazioni che rappresentano; perché arriva nella fase (auspicabilmente) finale di una pandemia dalla quale si pronosticava che il mondo sarebbe uscito migliore. Invece, nella finale tra Italia e Inghilterra è accaduto di tutto e non solo in campo. A far parlare di più sono stati gli atteggiamenti dei tifosi inglesi, non proprio sportivi. E Matthaus si è scagliato contro di loro.

OSTILI - Uno come Lothar Matthaus di partite internazionali ne ha giocate e magari gli sarà anche capitato di non accettare un risultato sfavorevole e quello che stanno facendo i tifosi dell’Inghilterra… non riesce proprio a farselo andare giù. L’ex centrocampista dell’Inter, del Bayern Monaco e della nazionale tedesca approfitta delle pagine della Bild per dire ai tifosi inglesi ciò che pensa del loro atteggiamento. “Si sono comportati in maniera ostile con la bambina con la maglia della Germania”, ricorda Matthaus facendo riferimento alla bambina tedesca in lacrime inquadrata dalle telecamere diventata virale sui social per essere stata derisa e applaudita sarcasticamente attraverso i televisori dei pub inglesi. Ma Matthaus non guarda solo quanto accaduto nella sfida contro la Germania.

 TURIN, ITALY - JULY 04: West Germany captain Lothar Matthaus consoles England player Paul Gascoigne after the 1990 FIFA World Cup semi final as Neil Webb (l) and Mark Wright look on at the Stadio Delle Alpi on July 4, 1990 in Turin, Italy. (Photo by Simon Bruty/Allsport/Getty Images)

LA LISTA -Hanno fischiato tutti gli inni nazionali avversari, il portiere danese Kasper Schmeichel è stato accecato dai laser durante un rigore ottenuto grazie a un tuffo di Raheem Sterling col quale sono arrivati in finale. A ciò si aggiungono le controversie razziste nei confronti dei propri giocatori dopo la finale”. Fatto un elenco di queste cose, senza citare gli scontri fisici con gli italiani a Wembley e la petizione per rigiocare la finale, Matthaus chiosa: “Cari inglesi, è stato un comportamento antisportivo che non sapevamo vi appartenesse e che non vorremmo mai più vedere. Quindi, mi dispiace per i giocatori ma vi meritate il trauma della finale persa ai rigori”. Insomma, che si vinca o che si perda, il succo del discorso non cambia: la sportività va sempre tenuta in considerazione, altrimenti tutto scompare. Anche se gli inglesi di certo non prenderanno bene le frasi del Panzer...