Matri: “Non mi pento di aver smesso. Chiellini mi ha sorpreso, non ho mai parlato di cosa accade nello spogliatoio”

L’ex calciatore torna a parlare della sua scelta, di smettere. Indica la Juventus favorita per il titolo ma non nasconde lo stupore su quanto scritto dal capitano bianconero.

di Redazione Il Posticipo

Matri a ruota libera. L’ex calciatore, intervenuto a Radio Bianconera torna a parlare della sua scelta, di smettere. Indica la Juventus favorita per il titolo ma non nasconde lo stupore su quanto scritto dal capitano Giorgio Chiellini.

RITIRO – La scelta di smettere è stata a lungo ponderata. E non ha rimpianti. “A Brescia ero partito con le migliori intenzioni. Avevo motivazioni altissime, volevo rimettermi in gioco. Poi però ho  vissuto delle situazioni che non mi sono andate bene e dopo aver rescisso il contratto, ho preso la decisione lasciare il calcio”. Scelta definitiva. “Non ho alcun tipo di ripensamento, sono convinto della mia scelta”. Anche il futuro può attendere. “Non ho preso ancora in considerazione l’idea di allenare. Mi piacerebbe restare nel mondo del calcio ma non è detto che chi abbia giocato a pallone sappia restare in quel mondo”.

JUVENTUS – Si parla anche di Juventus fra presente, passato e futuro. “Lo scudetto con Antonio Conte è un ricordo indelebile, nessuno si aspettava di vincere il campionato. È stato bellissimo e inaspettato”. Anche se il tecnico del cuore è un altro. “Allegri è stato l’allenatore più importante che abbia avuto, ci siamo sempre mostrati stima reciproca. Mi ha cresciuto. Al di là dell’aspetto tecnico, ci unisce una profonda stima umana”. Su Sarri: “Credo che gli serva tempo. Non è facile imporre un gioco quando hai una squadra di grandi campioni affermati, ci vuole pazienza”.

CHELLINI – A proposito di campioni affermati. Pagina dopo pagina il libro di Chiellini fa discutere. “Alcuni estratti mi hanno sorpreso, però capisco che quando si scrive un libro si devono raccontare anche delle cose nuove. Non voglio entrare troppo nel merito delle polemiche che ha generato. Personalmente io non parlo di cose relative allo spogliatoio, neanche quando me lo chiedono i miei amici”.

 

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy