Mastour e gli altri: fiori di un vivaio mai sbocciati…

Per poter giocare e rimanere ad alti livelli, non basta essere stati baciati da madre natura ed avere delle qualità al di fuori del normale.

di Redazione Il Posticipo

Retrocesso

(Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Mastour altra bocciatura. Per poter giocare e rimanere ad alti livelli, non basta essere stati baciati da madre natura ed avere delle qualità al di fuori del normale. La società calabrese ha trovato l’accordo ed è pronto a cederlo al Carpi. Ennesima… retrocessione calcistica.  Il ragazzo, classe 1998, ha ancora il tempo dalla sua parte ma dopo l’ennesima delusione nel confronto con il campionato cadetto ma il suo caso, come quello di molti altri, dimostra che da un futuro luminoso a un presente grigio il passo è breve.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy