Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Marino: “La squadra c’è, sono fiducioso, è mancato davvero poco per fare risultato”

MILAN, ITALY - JULY 29:  Umberto Marino of Atalanta BC attends the Serie A 2019/2020 fixture unveiling on July 29, 2019 in Milan, Italy.  (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images for Lega Serie A)

Atalanta tenace all'Olimpico ma non è stato sufficiente per tornare a Bergamo con dei punti in classifica.

Redazione Il Posticipo

Atalanta tenace all'Olimpico ma non è stato sufficiente per tornare a Bergamo con dei punti in classifica. Innegabilmente qualcosa si è rotto. Tre sconfitte nelle ultime cinque partite per una squadra che nel girone di ritorno alzava sempre il rendimento. La Dea cede anche al ritorno alla Roma e si allontana dalla lotta Champions. Il direttore sportivo Marino analizza la sfida ai microfoni di DAZN.

SODDISFATTO - Il dirigente è comunque soddisfatto della prestazione. "Non posso biasimare la squadra, ha giocato una grande partita, leggevo alcune statistiche, come il possesso palla al 60% a Roma non è facile raggiungere questi livelli. Abbiamo avito il pallino del gioco sempre in mano. Non abbiamo capitalizzato per quanto creato meritavamo sicuramente qualcosa di più. Abbiamo cambiato atteggiamento, ma anche quello delle squadre che ci affrontano, basta vedere come si è difesa la Roma negli ultimi 15' di gioco". Ultimi minuti con Demiral centravanti. Mancano i gol degli attaccanti.  "Bisogna ripartire dalle certezze, il percorso è lungo ma siamo fiduciosi, abbiamo 47 punti e una partita da recuperare il percorso. Il valore di Zapata lo conosciamo tutti, non vi erano alternative nello sfruttare gli spazi se non con la forza fisica di Demiral. Utilizzarlo come attaccante era un tentativo per trovare un pertugio".

MILAN, ITALY - JULY 29:  Umberto Marino of Atalanta BC attends the Serie A 2019/2020 fixture unveiling on July 29, 2019 in Milan, Italy.  (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images for Lega Serie A)

PROSPETTIVE - L'Atalanta vista oggi comunque continua a credere sia nella Champions che in campionato. Anche attraverso l'Europa. "A questo punto l'Europa League è una sorta di Champions, stadi bellissimi, atmosfere spettacolari. Ci teniamo fortemente così come vogliamo restare aggrappati al treno europeo in campionato. Dovremo cercare, magari con un po' di fortuna in più negli episodi di portare a casa punti contro avversari importanti e campi difficili come quello di Roma. Non ho visto una squadra stanca, anzi determinata e vogliosa di raggiungere il pari. Sono certo che sin da subito  mostreremo determinazione e voglia. Ho visto energie positive. La squadra c'è e lo dimostra sul campo. Ci è mancato davvero poco per fare risultato a Roma".