Marco Insigne posta il rigore su Ronaldo e attacca: “Siete la rovina del calcio”. E Criscito commenta “Che schifo”, ma poi cancella

Marco Insigne posta il rigore su Ronaldo e attacca: “Siete la rovina del calcio”. E Criscito commenta “Che schifo”, ma poi cancella

In un turno infrasettimanale pieno di gol, a farla da padrone è la VAR. Episodi contestati praticamente ovunque, con un occhio di riguardo per Napoli-Atalanta, Juventus-Genoa . E dopo ogni fischio finale, ribollono le polemiche, A non utilizzare mezzi termini è Marco Insigne, fratello del capitano del Napoli…

di Redazione Il Posticipo

In un turno infrasettimanale pieno di gol, a farla da padrone è la VAR. Episodi contestati praticamente ovunque, con un occhio di riguardo per Napoli-Atalanta e Juventus-Genoa. Il contatto tra Kjaer e Llorente e quello tra Cristiano Ronaldo e Sanabria vengono visti e rivisti e neanche l’intervento sul campo della VAR riesce a dissipare i dubbi delle tifoserie prese in causa riguardo alle decisioni arbitrali. E dopo ogni fischio finale, ribollono le polemiche, soprattutto sui social. A non utilizzare mezzi termini è Marco Insigne, fratello del capitano del Napoli Lorenzo, che su Instagram…fa scoppiare il caos.

ATTACCO DIRETTO – La foto postata non riguarda il match tra i partenopei e la Dea, bensì quello della Juventus. Ed è proprio l’intervento di Sanabria che porta al contestatissimo calcio di rigore che vale tre punti per i bianconeri. La didascalia, poi, non lascia davvero spazio alle interpretazioni. “Il VAR dov’è? Siete la rovina del calcio”. Non è certo la prima volta che la famiglia Insigne si lascia andare a polemiche social, come quella nei confronti di Ancelotti per l’esclusione di Lorenzo nella partita di Champions League contro il Genk. Stavolta però Marco non guarda al Napoli, ma attacca direttamente la Vecchia Signora per il rigore concesso.

CRISCITO – Ma a fare rumore è un commento, poi cancellato, allo stesso post. Che arriva dal capitano del Genoa Mimmo Criscito. Il difensore, fuori per un infortunio alla coscia, lascia il suo parere e non sono certo complimenti: “Che schifo!”. Il commento è presto rimosso, ma rimane online giusto il tempo per scatenare l’ennesima polemica da VAR. Del resto il classe 1986, pur avendo vestito la maglia bianconera, non ha mai lesinato frecciatine alla squadra in cui è cresciuto, proprio assieme al Genoa. Anzi, qualche mese fa aveva detto al Secolo XIX: “Considero la Juventus una squadra come tutte le altre e non mi sento un ex”. E quindi, largo alle polemiche.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy