Marchisio torna in campo in Australia e chissà che in futuro…

Marchisio torna in campo in Australia e chissà che in futuro…

Claudio Marchisio torna in campo, a qualche mese dal suo ritiro. No, il Principino non ha intenzione di tornare sui suoi passi. O almeno… non ancora. L’ex juventino prenderà parte ad un match di beneficienza in Australia, ma da quelle parti c’è anche chi vorrebbe vederlo di nuovo seriamente in azione…

di Redazione Il Posticipo

Claudio Marchisio torna in campo, a qualche mese dal suo ritiro. No, non è una notizia di mercato e il Principino non ha intenzione di tornare sui suoi passi. Ma, come ha spesso dimostrato negli ultimi anni, l’ex centrocampista di Juventus e Zenit San Pietroburgo non rimane indifferente di fronte ai problemi del mondo. E per questo seguirà…le orme di Alex Del Piero verso l’Australia, per giocare una partita davvero speciale. Il Sydney Morning Herald spiega infatti che Marchisio è stato il primo calciatore a confermare la sua presenza al match di beneficienza che si terrà a Sydney nel mese di maggio.

BENEFICIENZA – Football For Fires: questo è il nome dell’iniziativa che mira a raccogliere fondi a favore dei vigili del fuoco australiani, che ormai da settimane stanno combattendo contro gli incendi che hanno colpito il Paese, causando molti morti e facendo strage di animali. E quando Marchisio è stato invitato, racconta il quotidiano australiano, non se l’è fatto ripetere due volte e ha deciso di riallacciare gli scarpini per una buona causa. Il match si terrà all’ANZ Stadium a maggio e gli organizzatori sperano di attrarre altre stelle di livello internazionale, per aver la maggior risonanza e il maggior afflusso di spettatori possibile.

FUTURO – Marchisio, in questo, può aiutare. Del resto, in Australia lo conoscono abbastanza bene. Nel 2014 ha partecipato al tour della Juventus e quando ha lasciato la Signora è stato avvicinato dai Western United, salvo poi scegliere lo Zenit San Pietroburgo. Tanto è l’interesse per l’ex centrocampista bianconero che la nuova squadra del campionato australiano, il Macarthur FC, starebbe addirittura tentando di farlo tornare sui suoi passi e di farlo diventare l’acquisto di grido con cui presentarsi all’esordio nella A-League. Al momento, però, Marchisio a queste cose non ci pensa. L’importante ora è sostenere l’Australia in un momento terribile. E se per farlo bisogna tornare in campo anche se solo per una sera, beh, così sia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy