Un principino senza…terra: Marchisio via dalla Juventus?

Ormai è una quinta scelta. L’ultima. Marchisio è (neanche l’unico) scontento del trattamento riservatogli da Allegri e medita una scelta dolorosa…

di Redazione Il Posticipo

Un principe senza la sua Signora perde parecchio fascino. Ecco, Marchisio ha perso anche il posto. Ormai è ultimo nelle gerarchie di Allegri. La sfida contro l’Inter lo ha confermato. Adesso resta da capire se il centrocampista abbia ancora voglia di restare in bianconero, oppure se immagina un futuro altrove…

Difficile attendersi più considerazione

Trentuno anni, nato e cresciuto a Torino, ventiquattro stagioni passate nella Juventus. Sempre lì in mezzo al campo. Cuore, muscoli, polmoni e cervello. Quest’anno il principino gioca un grande precampionato, poi il ginocchio operato fa i capricci. Problema superato. Non basta, però, per convincere Allegri. A prescindere dal modulo. Nel centrocampo della Juventus, a due, non c’è spazio. E quando si gioca a tre…neanche. Dunque? Beh, il legame fra la Juventus e Marchisio è rispettabilissimo. Tuttavia, con tutto l’amore e la riconoscenza possibile, la leadership della Juventus al momento alloggia altrove. Il leader ha un ruolo di prestigio all’interno di un gruppo, per abilità o per carisma. Ma soprattutto deve scendere in campo. Dunque, siamo lontanucci dal concetto.

Una scelta difficile per Marchisio

Il centrocampista bianconero non è contento del trattamento riservatogli da Allegri. Con l’Inter non è sceso in campo, nonostante più di qualche in difficoltà lì in mezzo. Pjanic, anche a mezzo servizio, è intoccabile. Come Matuidi. Quindi nelle gerarchie seguono Khedira e adesso anche Bentancur. Marchisio, in questo momento, è la quinta scelta. Una collocazione insostenibile. Ha 32 anni, non pochi, ma neanche troppi per ambire a un posto da titolare. Specialmente in una Serie A che non appare eccelsa. Molto, se non tutto dipende, dalla gestione futura da parte del tecnico. E le premesse non sono incoraggianti…

Un futuro lontano da Torino e dall’Italia?

É vero che non c’è più la possibilità di giocare i Mondiali, ma se gli spazi dovessero restringersi ulteriormente, Marchisio prenderebbe una decisione dolorosa, ma necessaria: rompere con la società con cui è nato e cresciuto per giocare con la continuità necessaria. E la Juve? Farebbe spallucce. Ha altre idee e lavora su diversi obiettivi. L’unico rischio è che Marchisio si costruisca un ultima fetta di carriera alla…Pirlo. Anche lui allontanato da Allegri. Le offerte non gli mancano, anche se probabilmente preferirà l’estero. In Italia, con una maglia diversa da quella della Juve, non ci si vede proprio…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy