Marcelo e l’assenza di Cristiano: senza Ronaldo è triste e distratto…dalla Juventus

Marcelo e l’assenza di Cristiano: senza Ronaldo è triste e distratto…dalla Juventus

Il Real è spaventato. All’interno del club c’è una certa preoccupazione per quel che riguarda il brasiliano. La società lo vedrebbe triste, deconcentrato. E la colpa potrebbe essere…della Juventus.

di Redazione Il Posticipo

Ci sono delle coppie che, nella vita come sul campo, rendono alla perfezione. Difficile negare che negli ultimi 9 anni a Madrid il duo composto da Cristiano Ronaldo e Marcelo sia stato una delle combinazioni letali del calcio mondiale. Sia che il portoghese giocasse davanti al brasiliano, sia quando CR7 ha cominciato a frequentare di più l’area di rigore, il concetto di “passaggio di Marcelo, gol di Ronaldo” era quasi un dogma della Casa Blanca. Ora però dentro i sedici mesi avversari il terzino non trova più il suo grande amico. E secondo Sport.es, per questo è triste e deconcentrato. Il che spaventa il Real.

TRISTEZZA – La testata spagnola riporta che all’interno del club c’è una certa preoccupazione per quel che riguarda il brasiliano. La società lo vedrebbe diverso dal solito. E la colpa potrebbe essere…della Juventus. Il timore della Casa Blanca è che l’interesse dei bianconeri potrebbe aver destabilizzato il calciatore e che dietro tutto questo ci sia una mossa di Cristiano Ronaldo per portare a Torino il suo ex compagno di squadra. E senza CR7 accanto, il terzino del Real sembra anche abbastanza più nervoso del solito. “Le critiche non mi entrano in testa. Tanto quando fai bene la gente ti esalta, quando sbagli ti critica. E io non mi faccio condizionare da nessuna delle due cose“.

POCA GRINTA – Sarà, ma il campo parla. E, come riporta Sport, dice che Marcelo, orfano di Cristiano, ha cambiato modo di giocare. La partita contro l’Athletic Bilbao è indicativa da questo punto di vista. Per il terzino neanche un cross al centro dell’area, come se l’assenza di CR7 rendesse…inutile anche provarci. E al brasiliano viene anche rimproverato un atteggiamento distratto in difesa, ma soprattutto l’assenza di mordente e di grinta. Dati scoraggianti, che fanno sorgere qualche interrogativo. In fase difensiva, Marcelo non è mai stato un fenomeno, ma le sue folate in avanti rendevano più che percorribile il rischio di rimanere scoperti sulla sinistra. Se però viene a mancare l’allegria, è difficile giocare bene. E i rapporti rischiano di guastarsi irrimediabilmente…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy