Marcelo, da insostituibile a…pericolo per il Real: il brasiliano pensa alla rescissione…

Per una decina di anni, al momento di fare la formazione dei calciatori più forti del mondo, il ruolo di terzino sinistro non è mai stato in discussione. Chiunque avrebbe inserito nella formazione Marcelo. Ma si sa, il tempo passa e prima o poi anche gli dei…cadono.

di Redazione Il Posticipo

Per una decina di anni, al momento di fare la formazione dei calciatori più forti del mondo, il ruolo di terzino sinistro non è mai stato in discussione. Chiunque avrebbe inserito nella formazione Marcelo, coadiuvato dai suoi numeri e dal palmares del brasiliano. Che è arrivato al Real Madrid come una promessa con molto da dimostrare, ma che dell’epoca delle quattro Champions League di Ancelotti e Zidane è stato protagonista assoluto. Un vero e proprio attaccante aggiunto che con le sue sgroppate si faceva perdonare anche una fase difensiva un po’ troppo svagata. Ma si sa, il tempo passa e prima o poi anche gli dei…cadono.

SCONFITTE – Lo dimostra AS, che fa i conti in tasca a Marcelo nella seconda era Zidane dopo che una pessima prestazione del verdeoro è stata uno dei motivi della sconfitta dei Blancos contro il Cadice. Con lui schierato da titolare, il Real Madrid ha subito otto sconfitte da quando il francese è tornato sulla panchina del Bernabeu. Quando invece il brasiliano è entrato dalla panchina, i campioni di Spagna in carica non hanno mai perso. Un dato che fa riflettere, in particolare considerando che Salvi, l’esterno del Cadice che se lo è trovato di fronte nella sconfitta per 0-1 del Real, sulla sua fascia ha fatto il bello e il cattivo tempo.

RESCISSIONE – Nel corso degli anni Marcelo ha…fatto fuori la concorrenza a Madrid, partendo da Drenthe e arrivando fino a Theo Hernandez, che a rimanere sacrificato in panchina non ci stava proprio. Ma persino il brasiliano non è eterno, anzi. Don Balon spiega che, anche alla luce delle ultime prestazioni, il verdeoro sta pensando alla rescissione al termine di questa stagione. Il suo contratto termina nel 2022, ma a giugno 2021 Marcelo avrà appena compiuto 33 anni e dopo quasi un decennio e mezzo al Santiago Bernabeu potrebbe anche decidere di aver fatto il suo tempo a Madrid. Per lui si potrebbero aprire parecchie porte, ma la forma recente non lo rende troppo appetibile alle big europee. Ecco perchè la destinazione più probabile è Miami, alla corte di Beckham. Chissà, magari in attesa tra qualche anno del suo grande amico CR7…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy