Maran: “Un risultato straordinario, siamo felici”

Colpaccio del Cagliari al San Paolo. Un gol di Castro porta il Cagliari ad agganciare il Napoli. Per quanto si è visto in campo i padroni di casa potevano recriminare persino per il pareggio ma Maran ha avuto l’indubbio merito, attraverso i cambi, di alleggerire la pressione e trovare anche il modo di vincere la partita.

di Redazione Il Posticipo

Colpaccio del Cagliari al San Paolo. Un gol di Castro porta il Cagliari ad agganciare il Napoli. Per quanto si è visto in campo i padroni di casa potevano recriminare persino per il pareggio ma Maran ha avuto l’indubbio merito, attraverso i cambi, di alleggerire la pressione e trovare anche il modo di vincere la partita. E trovato il gol dello 0-1 ha chiesto ai suoi di salire e non farsi schiacciare. Si vince anche così, giocando come si deve e si può: difendendosi con ordine senza essere rinunciatari. E sfruttando quelle poche occasioni a disposizione. E torna vincere a Napoli dopo 12 anni

EQUILIBRIO – Il Cagliari ha subito per tutta la ripresa, ma non ha mai perso la testa. E al primo e unico affondo ha colpito. Il calcio è anche questo. Maran analizza così il match ai microfoni di Sky Sport: “Dobbiamo essere felici, risultato straordinario. Noi siamo riusciti a non far segnare il Napoli e già questo è un merito. Ci abbiamo creduto, ci voleva un momento di sana pazzia e siamo stati premiati, dando ai nostri tifosi una soddisfazione che non arrivava da anni. Ora testa al Verona”.

CORAGGIO – Una vittoria è forse un premio inaspettato, ma la squadra non ha mai smesso di lottare. Il Cagliari ha sbandato ma non è mai scivolato. E proprio in quel momento Maran ha spostato il baricentro in avanti permettendo alla squadra di respirare e poi addirittura di vincere. “Chi subentra lavora sempre bene. Vincere all’87’ è significativo sulla nostra volontà di vincere. Però al netto delle sofferenza, credevamo nella nostra prestazione. Certo, serve un pizzico di buona sorte, ma abbiamo saputo soffrire e arrivare in quattro nell’area di rigore del Napoli”. Quasi in testa senza Pavoletti e Nainggolan. “Ciò testimonia la bontà del nostro organico. Dobbiamo mantenere alta la concentrazione e giocare sempre con determinazione e acume tattico”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy