Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Maran fiducioso: “I ragazzi sono sulla strada giusta”

GENOA, ITALY - SEPTEMBER 20: Rolando Maran, coach of Genoa during the Serie A match between Genoa CFC and Fc Crotone at Stadio Luigi Ferraris on September 20, 2020 in Genoa, Italy. (Photo by Paolo Rattini/Getty Images)

Il Genoa resiste per un tempo alla Juventus, va sotto nel punteggio, recupera e poi si arrende nel finale

Redazione Il Posticipo

Il Genoa resiste per un tempo alla Juventus, va sotto nel punteggio, recupera e poi si arrende nel finale. Una sconfitta che lascia i liguri nei bassifondi della classifica ma lascia comunque ben sperare Maran. La squadra cresce sotto il profilo atletico e anche i meccanismi iniziano a oliarsi. Resta da limare qualche ingenuità che contro squadre esperte e ciniche come la Juventus costano il risultato. Il tecnico analizza la sfida ai microfoni di Sky Sport.

PROGRESSI - Il Genoa appare in progresso rispetto alle ultime uscite. "La Juventus è una squadra fuori dalla nostra portata ma ce la siamo giocata alla pari per lunghi tratti della partita, Poi ha prevalso la stanchezza. Mi spiace per i ragazzi perché hanno sempre cercato di essere compatti e giocare una gara di sacrificio e di partecipazione. Per noi è e resta un momento particolare. Tante volte ci mana la lucidità sotto porta. Con un po' più di freddezza saremmo stati più pericolosi. Bisogna uscire da quest'aspetto. Mettendo questo impegno, sono convinto che questa sia la strada. Poi quando il lavoro è gratificato dai risultato ovviamente è tutto diverso. Anche i ragazzi sanno che il percorso per uscire da questa situazione è questo".

PROSPETTIVE - Resta da capire quanto tempo resti a Maran per trovare la quadra. Il calendario propone delle sfide che non si possono sbagliare. Dopo il Milan, il Benevento e lo Spezia. "Portiamo in campo lo spirito di chi sa essere squadra. Anche oggi abbiamo dimostrato di poter raggiungere un risultato positivo. Dobbiamo imparare dagli errori commessi senza accantonare quello che abbiamo fatto. Altre squadre ci concederanno di più dal punto di vista tecnico ma sono sicuro che i ragazzi si tireranno fuori da questa situazione. Ci vorrà tempo, non sarà una cosa immediata ma sono certo che questi ragazzi hanno le potenzialità giuste. Li ruoto proprio perché ho grande fiducia in tutti loro e voglio premiare tutti i ragazzi che si impegnano e lavorano quotidianamente".