Maran: “Dobbiamo crescere. Il nostro campionato inizia dopo la sosta”

Il Genoa paga la qualità della Roma.

di Redazione Il Posticipo

Il Genoa non riesce più a fare punti. Dopo la sconfitta con il Torino, arriva anche quella contro l’Inter. Due sconfitte consecutive in casa che avvicinano la squadra alla zona calda. Il tecnico analizza la sfida ai microfoni del canale ufficiale della società. Le sue parole sono riprese dal sito del Genoa.

CRISI – Crisi fisica più che tecnica ma la difesa è da sistemare. Quindici gol subiti in sette partite sono tanti: “Affrontavamo un avversario che non ha ancora mai perso in campionato. Abbiamo incontrato una grande squadra in un momento difficile. Abbiamo provato a pressarlo alti ma loro sono bravi tecnicamente. Abbiamo preso gol al fine della prima tempo e questo però ci ha condizionato e  dopo aver raggiunto il pareggio. Dopo però per mancanza di lucidità la squadra ha concesso gol troppo facilmente. Dobbiamo saper restare aggrappati alle situazioni specifiche, anche se a volte ci è mancata proprio la spinta. Sapevamo che potevamo incontrare difficoltà, ci è mancata la gamba”.

SOSTA – In questo contesto, la sosta appare una benedizione: poi scontri diretti. “Dobbiamo crescere sotto ogni punto di vista e trovare una nostra identità. La squadra deve accompagnare l’azione ma sono certo che quando ritroveremo la condizione sarà tutto più facile. Cercheremo di farci trovare pronti dopo la sosta quando ripartirà il nostro campionato. Sinora abbiamo sofferto troppo. Sfrutteremo la pausa per lavorare e recuperare chi ha stretto i denti. Cercheremo di fare un lavoro mirato sulla condizione, ne abbiamo immediatamente bisogno”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy