Maradona, parla il fratello Hugo: “Con lui bisogna sempre stringere il c***o. Ora deve decidere se curarsi o continuare a essere un ribelle”

Le persone più vicine a Maradona stanno passando delle ore di grande apprensione ma sanno bene che il mondo intero aspetta aggiornamenti. Per questo il fratello Hugo ha rilasciato alcune dichiarazioni.

di Redazione Il Posticipo

Le persone si dividono su tutto. Politica, religione, alimentazione, sport e stile di vita. Fortunatamente esistono al mondo degli argomenti che uniscono quasi tutti in un abbraccio. Nel mondo del calcio, ad esempio, in queste ultime ore si sta tuti con il fiato sospeso per Diego Armando Maradona dopo l’intervento al cervello per l’ematoma subdurale. Le persone più vicine al Pibe de Oro stanno passando delle ore in ancor maggiore apprensione ma sanno bene che il mondo intero aspetta aggiornamenti. Per questo il fratello Hugo è intervenuto in radio per rilasciare alcune dichiarazioni.

VA CURATO – Come riporta As, il fratello di Diego Maradona ha spiegato a Radio Mitre come ha vissuto l’intervento di Diego: “Ora tocca a lui prendersi cura di se stesso o continuare a essere il ribelle di sempre“. Come anticipato da molti media, l’intervento è andato come previsto ma è chiaro che fino a quando non lo si rivedrà sorridere, la tensione rimarrà alta. “Diego va curato. Mio fratello ha un carattere molto particolare, non è facile cambiarlo. Bisogna essere sinceri nel parlargli. L’ambiente se lo sceglie da sé. Non riesco ad entrare nella sua cerchia. Posso dargli un consiglio, ma poi sceglie lui. Con lui, bisogna sempre stringere il c**o. E in questa occasione, ce la siamo fatta sotto“.

PAURA – Cronache sul già arcinoto caratterino a parte, nelle dichiarazioni di Hugo Maradona (per lui una breve e disastrosa esperienza in Serie A ad Ascoli) c’è anche molta preoccupazione. “Abbiamo tutti paura di quello che può succedere a Diego. Ma ognuno vive la vita come meglio può. Bisogna pensare attentamente a cosa dovrà fare d’ora in poi. Penso che dopo questo spavento imparerà, sennò, dovremo prenderlo a sberle”. La vita condotta dal Pibe de Oro nel passato più e meno recente è nota a molti. Nonostante ciò rimane un personaggio amato da tutti proprio per la sua genuinità e la sua determinazione nel farsi amare o odiare per ciò che è.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy