Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Mancosu: “L’ondata di affetto ricevuta mi fa stare meglio. Adesso voglio giocare e vincere i play off”

LECCE, ITALY - AUGUST 02: Marco Mancosu of Lecce competes for the ball with Jasmin Kurtic of Parma during the Serie A match between US Lecce and  Parma Calcio at Stadio Via del Mare on August 02, 2020 in Lecce, Italy. (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

Lecce agli spareggi: tappa decisiva a cui il capitano e simbolo del Lecce, vuole partecipare.

Redazione Il Posticipo

Lecce e Reggina pareggiano 2-2, dopo aver provato invano a superarsi. Un punto che serve a poco a entrambe. Calabresi fuori dai playoff. Salentini invece, costretti a cercare la promozione in serie A passando attraverso gli spareggi. Una tappa a cui Marco Mancosu, capitano e simbolo del Lecce, vuole partecipare. Il giocatore, che ha commosso il web nelle ultime ore con la sua storia, esprime un desiderio ai microfoni di DAZN. Vuole giocarsi la promozione.

PLAY OFF - Il Lecce era attrezzato per la promozione diretta. Adesso dovrà sudarsela negli spareggi. Magari partendo da un terzo posto che è una posizione ancor più privilegiata. "Dobbiamo prepararci a un nuovo mini campionato.  Da questo momento in poi si azzera tutto, avremo al massimo un piccolo vantaggio per il fattore campo. In ogni caso giocare gli spareggi non mi spaventa affatto. Ho tantissima voglia di giocarli. E poi vedremo come andrà a finire. Di certo, in futuro, non dobbiamo ripetere la prestazione contro la Reggina. Abbiamo sbagliato tanto e subito parecchi contropiede. Se la partita si mette male è difficile rincorrere l'avversario con l'assillo di segnare".

FUTURO - Il futuro è anche altro. Mancosu ha confessato il suo dramma. Inevitabile parlarne. "Non è stato facile parlarne con tutti. Ho tenuto a lungo tutto dentro. Ci ho pensato a lungo prima di scrivere. Non ero sicuro, né volevo alibi. Alla fine però ho deciso che era più giusto farlo. La vita ti mette costantemente alla prova. Tutti vorremmo che filasse tutto liscio, però purtroppo accade anche di doversi confrontare con certe situazioni. Occorre solo affrontarle. Ringrazio ovviamente tutti coloro che mi hanno dato un sostegno. In questi giorni ho ricevuto tantissimo affetto. E questo mi riempie di orgoglio. L'ondata che mi è arrivata mi spinge a star meglio. Risolvere un problema grave rende la vita ancora più stupenda.  Il fatto che mi sia capitato ciò che è successo però non deve essere l'unico motivo per vincere questo campionato. Mi piace la meritocrazia voglio meritarmi la vittoria".