Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Manchester United, nasce la…”regola Cristiano Ronaldo”: l’idea di Ten Hag per evitare gelosie interne…

Manchester United, nasce la…”regola Cristiano Ronaldo”: l’idea di Ten Hag per evitare gelosie interne… - immagine 1
Uno come CR7 è ingombrante in una rosa anche per la gelosia che i suoi stipendi causano nello spogliatoio. E quindi, per evitare problemi in futuro, Ten Hag ha pensato a porre un tetto agli ingaggi al Manchester United. Ma ci sono difficoltà...

Redazione Il Posticipo

Il Manchester United si sta adattando alla vita...senza Cristiano Ronaldo e non è che le cose stiano andando male a Old Trafford senza il portoghese. Anzi, la squadra di Ten Hag è ripartita alla grande dopo la pausa obbligata per i Mondiali, infilando un filotto di vittorie che l'ha riportata in una buona posizione in classifica e le ha permesso di superare il turno contro l'Everton. Dunque, addio CR7, senza troppi rimpianti. Del resto, innegabile che il cinque volte Pallone d'Oro fosse una presenza ingombrante all'interno dello spogliatoio. E non solo per quanto avveniva in campo, quando il portoghese spesso se la prendeva con i compagni quando non gli passavano il pallone. Uno come Ronaldo è anche un problema...economico.

La "regola Cristiano Ronaldo"

—  

Non tanto per il peso effettivo del suo contratto monstre sulle casse di un club, quanto per la gelosia che i suoi stipendi causano nello spogliatoio. E quindi, per evitare ulteriori problemi in futuro, Ten Hag ha pensato a porre un tetto agli ingaggi. Con quella che il DailyMail ha già definito..."la regola Ronaldo", il Manchester United cercherà di imporre un vero e proprio tetto salariale, offrendo ai suoi calciatori in scadenza di contratto e a quelli che arriveranno a Carrington contratti che al massimo prevedano uno stipendio da 200mila sterline a settimana. In pratica, oltre dieci milioni di sterline a stagione, non esattamente cifre basse, ma certamente inferiori ai 30 milioni di euro che percepiva Ronaldo.

Rinnovi complicati

—  

Tanto facile a dirsi, quanto complicato ad applicarsi, però, perchè come spiega il Sun questa nuova regola potrebbe creare più di qualche grattacapo allo United. Il primo riguarda due rinnovi abbastanza spinosi, quello di David De Gea e quello di Marcus Rashford. Il portiere sta discutendo con il club per prolungare e si era detto positivo al riguardo, ma ora, con questo nuovo tetto, dovrebbe abbassarsi lo stipendio annuale, che è quasi il doppio di quello previsto. Non il modo migliore per trovare un accordo. Rashford invece ha un contratto in linea con il tetto, ma considerando che il Paris Saint-Germain è pronto a offrirgli...il quadruplo quando andrà in scadenza nel 2024, non sembra facilissimo trattenerlo a Carrington. E quindi CR7 continua a creare problemi allo United...anche ora che è andato via!