Manchester United, attacco shock alla casa del vicepresidente: “Ed Woodward sta per morire”

Manchester United, attacco shock alla casa del vicepresidente: “Ed Woodward sta per morire”

A Manchester, sponda United, la situazione è sempre più tesa. Lo scontro tra la tifoseria e la dirigenza continua e le cose peggiorano di giorno in giorno. Per la prossima partita a Old Trafford è previsto un simbolico abbandono di massa delle tribune. Ma gli animi si sono esacerbati molto prima…

di Redazione Il Posticipo

A Manchester, sponda United, la situazione è sempre più tesa. La squadra è al quinto posto in classifica in Premier League, a sei lunghezze dalla quarta posizione che significherebbe Champions League. Non un cammino ottimale, ma neanche un fallimento totale come quello dello scorso anno. Il problema però è a livello ambientale, perchè lo scontro tra la tifoseria e la dirigenza continua ad andare avanti. Anzi, le cose peggiorano di giorno in giorno. Per la prossima partita a Old Trafford, quella contro i Wolves, è previsto un simbolico abbandono di massa delle tribune. Ma gli animi si sono esacerbati molto prima, come riporta il Sun.

ATTACCO – Nella serata di martedì, infatti, un gruppo di tifosi dello United ha deciso di portare la protesta direttamente sotto casa di Ed Woodward, il vicepresidente del club, da sempre considerato uno dei maggiori responsabili del declino dei Red Devils nelle ultime stagioni. Nulla di civile, perchè il gruppetto di persone a volto coperto ha cominciato a tirare razzi contro l’abitazione da due milioni di sterline del dirigente e poi ha anche vandalizzato i cancelli, con scritte con vernice spray. Il tutto ripreso dai cellulari dei presenti, che hanno trasmesso in diretta l’attacco a casa Woodward con un titolo che non lascia nulla all’immaginazione: “Ed Woodward sta per morire”. Woodward, in realtà, con tutta probabilità non era neanche in casa, ma le scene hanno ovviamente colpito parecchio l’opinione pubblica, con Gary Lineker che ha commentato che si tratta di “scene disgustose”

CONTESTAZIONE – Scene che hanno ovviamente causato la reazione del club. Lo United ha promesso che ogni membro del gruppo, che si è presentato come “Men in Black”, che sarà riconosciuto verrà bandito a vita da Old Trafford. Ma come spiega il Sun, i contestatori hanno voluto ribadire il loro punto di vista: “Woodward è un disastro come dirigente e se ne deve andare. Glielo dicono in tanti, ma lui non ci sente, forse perchè guadagna 4 milioni di sterline all’anno. Quindi abbiamo deciso di andare a fargli visita e di dirglielo di persona. Non siamo riusciti a parlare con lui, ma speriamo che il messaggio sia stato ricevuto. Non ce ne staremo con le mani in mano mentre il nostro club viene mandato in malora”. E la partita di Coppa di Lega contro i cugini del City di mercoledì sera sembra l’ultimo dei problemi dello United…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy