Manchester si prepara a Piquè e Messi: cartelli stradali “dedicati” e tanti brutti ricordi…

Manchester si prepara a Piquè e Messi: cartelli stradali “dedicati” e tanti brutti ricordi…

Cosa dicono i cartelli che sono stati posizionati nel centro di Manchester prima della partita tra United e Barcellona? In teoria, “peak time will be messy”. Ovvero, “ci sarà confusione all’ora di punta”. Ma a passare da “peak” e “messy” a “Pique” e “Messi” ci vuole davvero poco.

di Redazione Il Posticipo

La Premier League è in pieno svolgimento, ma nonostante lo United sia in corsa per un posto tra le prime quattro, l’evento più importante è ovviamente il quarto di finale di Champions League. Normale, quando a Old Trafford arriva il Barcellona. Una squadra che ai tifosi dei Red Devils certamente non regala bellissimi ricordi. Sì, nel 1991 Ferguson e i suoi hanno battuto il Dream Team di Cruijff nella finale di Coppa delle Coppe, ma quando di recente ci si è giocati la competizione più importante, ad avere la meglio sono sempre stati i blaugrana: 2-0 a Roma nel 2009 e 3-1 a Wembley nel 2011.

PIQUE E MESSI – C’è dunque molta attesa per una rivincita che la squadra di casa si vuole prendere a tutti i costi. E la città si comporta di conseguenza. Come sempre, in caso di evento in grado di sconvolgere l’organizzazione e la gestione del traffico e dei trasporti, arrivano gli avvisi agli automobilisti. Cosa dicono i cartelli che sono stati posizionati nel centro di Manchester? In teoria, “peak time will be messy”. Ovvero, “ci sarà confusione all’ora di punta”, visto che come ricordano le righe superiori, c’è Manchester United-Barcellona. Ma grazie a qualche similitudine lessicale di troppo, a passare da “peak” e “messy” a “Pique” e “Messi” ci vuole davvero poco. E anche Gary Lineker posta la foto sul suo Twitter, compiacendosi dello humour dei suoi compatrioti.

INCUBI – E quindi, com riporta Sport.es, gli inglesi si sono divertiti parecchio con il più classico dei giochi di parole. Ma forse c’è poco da ridere e molto da preoccuparsi a nominare quei due. Il difensore è uno dei protagonisti del ciclo di vittorie dei blaugrana, ma anche…dell’ultima Champions dei Red Devils. Nella stagione 2008 il catalano ha giocato tre partite e anche segnato due gol, aiutando a lanciare la squadra verso il trionfo di Mosca. Dopo il suo addio, niente più Champions per lo United. Per colpa di chi? Ovviamente di Messi, che ha messo la sua firma sia nella finale di Roma che in quella di Londra due anni dopo. Insomma, a Manchester si evocano gli incubi: sarà meglio affrontare il traffico…o Messi e Piquè?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy