calcio

Mamma… mi ha preso il Boca! In Argentina tutti pazzi per Kevin Mac Allister

Serviva una mossa da cinema per rivitalizzare gli Xeneizes usciti con le ossa rotte dalla finale di Copa Libertadores: i tifosi sperano che il talentino non abbia paura di sentirsi solo in difesa... come il protagonista del film natalizio del 1990!

Redazione Il Posticipo

Perdere una Copa Libertadores in quel modo sarebbe stato durissimo per chiunque: nel ritorno della finale al Santiago Bernabeu, la linguaccia di Benedetto ha beffato Montiel e fatto sognare i tifosi del Boca, prima che il River rientrasse in partita con Pratto nel secondo tempo e la chiudesse ai supplementari con Quintero e il Pity Martinez. Dopo quella sconfitta il Boca dove cambiare qualcosa nella sua retroguardia: serviva qualcuno con le spalle larghe e in grado di cavarsela anche quando i compagni si dimenticano di lui. Serviva... Kevin Mac Allister!

TALENTINO - Si è fatto le ossa nell'Argentinos, ma oggi se lo gode il Boca Juniors. In Argentina non si fa altro che parlare di Kevin Mac Allister: il centrale difensivo che a soli 21 anni sembra pronto per l'avventura in una delle big del Sudamerica. Il Boca Juniors aveva bisogno di un difensore roccioso e senza scrupoli: e pazienza sei il punto forte di Mac Allister non sia lo stile di gioco. Alcuni dicono che in campo somigli a Burdisso, sui social media tutti sostengono che con quel cognome possa fare anche il calciatore, ma che resti prima di tutto... una star del cinema!

MC CALLISTER - L'ufficializzazione dell'affare da parte del Boca ha fatto scatenare i tifosi su Twitter. Se pronunciati i due cognomi suonano alla stesso modo: il giocatore si chiama Kevin Mac Allister, il protagonista di "Mamma, ho perso l'aereo" si chiama Kevin McCallister. Nel film uscito nel 1990 il ragazzino veniva dimenticato dalla sua famiglia partita per le vacanze di Natale, ma riusciva a farla franca nei confronti di due ladri tutt'altro che irresistibili. I tifosi del Boca sperano che il loro Mac Allister sappia tenere botta allo stesso modo di fronte agli attacchi degli avversari: "Difenderà la Bombonera fino alla morte da qualsiasi intruso". Per superarlo, l'esperienza potrebbe non bastare.