Malta, il c.t. sbatte la testa e rivela: “Non mi ricordo gli ultimi 20′ contro la Spagna”

Malta, il c.t. sbatte la testa e rivela: “Non mi ricordo gli ultimi 20′ contro la Spagna”

Per la Cenerentola del Girone F l’ultima trasferta è stata amara. Malta ha perso 7-0 in casa della Spagna a Cadice e oltre il danno è arrivata anche la beffa: il c.t. Ray Farrugia ha sbattuto la testa nel corso della partita e non si è più ripreso prima del fischio finale

di Redazione Il Posticipo

Per affrontare la Spagna serviva la testa… e il c.t. di Malta ce l’ha messa fin troppo. La Roja ha sfidato la Cenerentola del Girone F e ha vinto 7-0 a Cadice: il primo tempo si è concluso 2-0. Nella ripresa sono arrivate le altre cinque reti. Solo cattive notizie per il c.t. Ray Farrugia che durante la partita ci ha rimesso persino la testa “uscendo” persino dalla partita.

“NON RICORDO” – Come riportato dal Sun Sport, intorno al 65′ Farrugia ha sbattuto la testa contro la panchina nel corso di Spagna-Malta: il c.t. ha rimediato una brutta ferita ed è stato medicato immediatamente. Il c.t.  ha continuato a seguire la gara con un cerotto che non è passato inosservato nella conferenza stampa post-partita. Il 64enne ha confessato di avere perso la memoria: “Non ricordo quasi niente degli ultimi 20 minuti contro la Spagna. So che stavamo giocando contro la migliore squadra del mondo, penso che possano vincere i prossimi Europei”.

COME KRAMER – Non è la prima volta che qualcuno fa la fine di Farrugia in un campo di calcio. Il precedente più famoso riguarda Christoph Kramer che ha giocato titolare nella finale Germania-Argentina al Mondiale 2014 e ha perso la memoria su un terreno di gioco dopo uno scontro con Ezequiel Garay che gli è costato un trauma cranico: “Non so che cosa sia successo dopo quella botta, non ho nemmeno provato dolore. C’è stato un vuoto di 15 minuti. I dottori mi avevano detto che eravamo sullo 0-0, nel mio subconscio ero certo che l’Argentina fosse passata in vantaggio con Higuain”. Quella finale è finita 1-0 per la Germania trascinata da Mario Götze ai supplementari. Kramer ammette che aver perso la memoria è stato vantaggioso: “Dal punto di vista mediatico per me è stato un episodio positivo, perfino una fortuna”. Il c.t. di Malta, appreso il risultato, non può dire la stessa cosa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy