Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Mahrez, l’Algeria e…il Tacco di Allah: tutto spinge la Champions verso il City

Profumo di... Mahrez nella qualificazione del City alle finali di Champions.

Redazione Il Posticipo

Profumo di... Mahrez per Guardiola. Il suo esterno è protagonista assoluto di questa Champions per il City. Quattro reti nelle ultime tre partite nelle fasi a eliminazione diretta permettono al City, di volare a giocarsi la finale di Istanbul. Un rendimento che fa sognare a occhi aperti i tifosi dei citizens e, soprattutto, riporta indietro le lancette della storia a un'altra serie di fortunatissime coincidenze che riguardano il calcio algerino. Tutto è iniziato con  la rete di Mahrez contro il Borussia Dortmund che riporta alla edizione 1987 della Coppa dei Campioni. Quando un altro connazionale si consegna alla storia...

1987 - Storia di più di un quarto di secolo fa. Il Porto si gioca il passaggio in semfinale di Coppa dei Campioni contro i danesi del Brøndby. Doppio confronto risolto grazie a un gol di Rabah Madjer. La leggenda della nazionale algerina, poi, sarà decisivo anche in seguito. Segnerà di nuovo in finale contro il Bayern Monaco di Rummenigge. Hoeness e Matthäus pareggiando la partita al '78 che verrà poi chiusa due minuti più tardi da Juary. Da allora, nessun giocatore algerino aveva più segnato dai quarti di finale in poi della massima competizione europea. Sono serviti trentaquattro anni e, ironia della sorte, nella giornata di Champions in cui il Porto viene eliminato dal Chelsea, l'altra inglese in gara, il Manchester City, manda in campo Mahrez.

2021 - L'attaccante esterno campione d'Inghilterra con il Leicester City, ha anche migliorato il record, in termini di gol, del suo connazionale. Prima ha realizza il rigore pesantissimo in casa del Dortmund che è valso il pareggio. Quindi ha contribuito a violare il Parco dei Principi. E poi ha chiuso il conto con la doppietta all'Etihad. Legittima, adesso, che il filone d'oro non si esaurisca e accompagni il City anche in finale dove l'algerino avrebbe la possibilità di riscrivere la storia del calcio algerino anche nella partita decisiva: Madjer ha contribuito a decidere quella Coppa dei Campioni con un gol passato alla storia, quello del "Tacco di Allah". Un qualcosa che ai tifosi della sponda blu di Manchester non dispiacerebbe se dovesse ripetersi in una notte di Istanbul...