Maguire e…l’invidia nei confronti dello United: “Parlano tutti di noi perchè siamo il club più importante al mondo. E sperano che facciamo male…”

Bene o male, l’importante è che se ne parli. Se il vecchio adagio che riguarda la pubblicità dovesse adattarsi al calcio, l’argomento non potrebbe che essere uno: il Manchester United. I Red Devils, piaccia o no, fanno sempre notizia. Un qualcosa a cui chi gioca a Old Trafford deve abituarsi, come ha spiegato capitan Maguire…

di Redazione Il Posticipo

Bene o male, l’importante è che se ne parli. Se il vecchio adagio che riguarda la pubblicità dovesse adattarsi al calcio, l’argomento non potrebbe che essere uno: il Manchester United. I Red Devils, piaccia o no, fanno sempre notizia. Se la squadra di Solskjaer vince, come nel caso del match contro l’Everton, si parla delle azioni in rialzo del tecnico e delle buone prestazioni dei calciatori. Se le cose non vanno, è subito l’ora del toto-allenatore e dei processi a chi va in campo. Niente di nuovo, ma un qualcosa a cui chi gioca a Old Trafford deve abituarsi, come ha spiegato capitan Harry Maguire ai social network del club.

INVIDIA – “Una cosa che ho notato riguardo il Manchester United da quando sono qui, e ormai è un anno e mezzo, è che siamo il club di cui si parla di più al mondo. Perchè? Perchè siamo il club più importante del mondo. E la gente si augura sempre che non facciamo bene, probabilmente a causa di tutto il successo che abbiamo avuto in passato”. Insomma, una buona dose di invidia nei confronti dello United. Che i Red Devils non siano simpaticissimi a tutti, soprattutto in Inghilterra, non ci sono dubbi. Ma è la logica conseguenza a un dominio che per molti anni, da quando è nata la Premier League a quando Sir Alex Ferguson ha lasciato la panchina, è stato quasi incontrastato.

COMPLICATO – Normale dunque che tutti i riflettori siano puntati sul Manchester United. Maguire lo sa, ma spiega che è una situazione che non deve influire su chi va in campo. “È una cosa con cui dobbiamo convivere, dobbiamo reagire a questa cosa e non lasciare che le cose negative entrino nella nostra bolla quando ci alleniamo. Anche se a volte per i ragazzi è un po’ complicato”. E vale anche per lui stesso, che spesso e volentieri è tra i più criticati della squadra, al punto che più di qualcuno ha chiesto di togliergli la fascia da capitano. Ma dopo queste dichiarazioni di piena appartenenza, forse cambieranno idea…

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy