Maggiore: “Vittoria importantissima, poi sono anche interista…”

Un calciatore spezzino di nascita si regala una notte indimenticabile.

di Redazione Il Posticipo

Giulio Maggiore, una notte da favola. Un calciatore spezzino di nascita si regala una notte indimenticabile. Supera il Milan, la squadra che aveva lasciato quando, per nostalgia di casa, lasciò Pinzolo. E aiuta anche la “sua” Inter squadra per cui è tifoso. Il calciatore spiega emozioni e sensazioni ai microfoni di DAZN.

ORGOGLIO – Una serata speciale, per uno spezzino di nascita, preso a sculacciate da Saponara dopo il gol. “Non me ne sono neanche reso conto. Riccardo si diverte ma va benissimo così quando si festeggia può succedere di tutto. Per superare il Milan occorre correre di più. Abbiamo sofferto poco e colto un risultato importante che ci fa lavorare sereni. E poi questo risultato rende orgogliosa anche la città. Sono anche interista, dai tempi del triplete, quindi la vittoria è doppiamente importante per me. Resta comunque una vittoria fondamentale.”.

SPEZIA – Una realtà straordinaria quella dello Spezia trascinato da un tecnico come Italiano artefice di un miracolo: “Siamo sempre molto concentrati. Italiano è un martello tiene il gruppo carico, determinato, esattamente come è lui e i risultati in campo si vedono. Mi aiuta molto a migliorare. Personalmente so che devo crescere nella conclusione e nella lucidità al momento dell’ultimo passaggio. Arrivo spesso in area di rigore e fare qualche gol in più significherebbe tantissimo. Il selfie rappresenta la forza del gruppo, l’unione d’intenti. Mi immagino a volte lo stadio con i tifosi, chi sa cosa sarebbe successo stasera. Ci mancano”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy