Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Magath e la Bundesliga: “Non c’è competizione, se un club ha 800 milioni e un altro 200, chi sarà più forte?”

NOTTINGHAM, ENGLAND - SEPTEMBER 17:  Felix Magath, the Fulham manager looks on during the Sky Bet Championship match between Nottingham Forest and Fulham at the City Ground on September 17, 2014 in Nottingham, England.  (Photo by David Rogers/Getty Images)

L'arrivo di Julian Nagelsmann al Bayern Monaco ha distrutto qualsiasi possibilità di rendere competitiva la Bundesliga? Secondo molti tifosi sì. E anche per Felix Magath il dominio dei bavaresi è una parte del problema...

Redazione Il Posticipo

L'arrivo di Julian Nagelsmann al Bayern Monaco, che ha speso 25 milioni di euro per liberare il tecnico tedesco dal contratto con il Lipsia, ha distrutto qualsiasi possibilità di rendere competitiva la Bundesliga? Secondo i tifosi, che si sono scatenati all'annuncio del trasferimento futuro, decisamente sì. Il Bayern acquista calciatori dalle altre big del campionato e adesso strappa anche gli allenatori alla concorrenza, complicato pensare che i supporter delle altre squadre possano prenderla bene. E anche un'istituzione del calcio tedesco come Felix Magath è convinto che il dominio del Bayern continuerà. Ma che la questione sia anche più complicata e legata a fattori diversi.

COMPETIZIONE - “È stato così per nove anni. E le cose non cambieranno neanche il prossimo ", ha spiegato Magath a T-online . “Come persona interessata al calcio, mi piacerebbe che ci fosse un po' di competizione. Ma raramente ho visto questo tipo di competizione in Bundesliga". Il discorso di Magath è abbastanza corrispondente al vero: nel ultime stagioni, l'unico club che abbia davvero impensierito il Bayern Monaco è il Borussia Dortmund, che in un paio di occasioni ha quasi...regalato il Meisterschale alla squadra che quest'anno è guidata da Flick. Per il resto, però, anche la nuova grande di Germania, il Lipsia a cui i bavaresi hanno strappato Nagelsmann (e anche Upamecano), non è mai andato troppo vicino a strappare il titolo ai campioni in carica (e quasi anche...futuri).

  (Photo by Stuart Franklin/Getty Images)

INTERESSI - La decisione del Bayern di prendere Nagelsmann, però, non è l'unico elemento che sottolinea lo scarso equilibrio del campionato tedesco. Magath spiega che i problemi sono altri e che "E non è una questione che riguarda il cambio di allenatore del Bayern Monaco, è che non si fa nulla per creare una vera e propria concorrenza. Dipende anche da come vengono distribuiti i soldi della televisione. Ognuno ha i suoi interessi, ma anche qui, non è solo questione di concorrenza. Se un club della Bundesliga ha un fatturato di quasi 800 milioni di euro e un altro solo 200 milioni, chi pensate che sarà il più forte?". La risposta, almeno nelle ultime nove stagioni, è sempre stata "il Bayern Monaco". E chissà quando cambierà la cosa...