calcio

Rabiot, ma non solo: quando la mamma fa parlare di sé… quanto il figlio calciatore!

Redazione Il Posticipo

Ovviamente non poteva mancare... la mamma calciatrice! Tutta Italia deve forse dire grazie a Maria TerezaFreitas? Gli estremi ci sono tutti: se Jorginho infatti è diventato un calciatore lo deve anche alla mamma. Ai tempi del Verona il centrocampista ha raccontato il rapporto speciale che lo lega alla signora Maria Terez: "Mia madre giocava a pallone e ho imparato tante cose da lei. Oggi gioca solo per divertirsi, ma di calcio ne capisce. Mi ha portato tante volte in spiaggia, giocavo l'intero pomeriggio... A quattro anni sono andato a una scuola di calcio: ero cosciente delle difficoltà e dei problemi che avrei avuto. Ma grazie a Dio li ho affrontati". E grazie alla mamma!