Macedonia del Nord, la nazionale “neonata” che già…corre più dell’Italia

Macedonia del Nord, la nazionale “neonata” che già…corre più dell’Italia

La “neonata” nazionale della Macedonia del Nord ha uno score di tutto rispetto. Nelle ultime dieci uscite ha uno score nettamente migliore della Nazionale.

di Redazione Il Posticipo

Nome nuovo, vita nuova. La Macedonia del Nord inizia nel migliore dei modo il suo percorso verso Euro 2020 regolando la Lettonia. Una vittoria importantissima nell’economia del girone, complice anche la sconfitta dell’Austria, sorpresa in casa dalla Polonia.

REALTA’ – Stupisce chi si stupisce. La “neonata” Nazionale, che ha cambiato il proprio nome un mese fa per motivi prettamente identitari (una regione della Grecia continua a chiamarsi Macedonia e anche la Bulgaria rivendica l’eredità della Macedonia “storica”), è una squadra in crescita costante. Negli ultimi anni ha uno score persino migliore della nazionale azzurra. Fra l’altro un primo, sinistro, segnale risale proprio all’ottobre del 2017, quando impattò con l’Italia 1-1 a Torino. Fu l’inizio della fine per Ventura e solo l’inizio della continuità di risultati per la nazionale balcanica. Nelle ultime 10 partite, la Macedonia del Nord ha vinto sette volte, pareggiandone due e perdendo solo con l’Armenia. Fra le “vittime” non solo cenerentole. I macedoni hanno superato la Norvegia (2-0) e centrato la promozione in serie C della Nations Cup dominando il girone con Armenia, Gibilterra e Liechtenstein.

ITALIA – Molto meglio degli azzurri, insomma, considerando che la nazionale italiana ha vinto appena tre volte nelle ultime dieci uscite, perdendo, fra l’altro, anche una partita in più. E anche il simbolo della nazionale, è un “italiano”. Goran Pandev, da ormai 17 anni nel nostro paese, ha festeggiato nel migliore dei modi la centesima presenza con la sua rappresentativa, regalando l’assist per la prima rete. Nella Macedonia del Nord però spiccano anche le presenza di Nestorovski e Trajkovski, che aiutano il Palermo nella scalata alla massima serie. La serie A, quella delle nazionali, per la Macedonia, è ancora lontana, ma è innegabile che questa squadra si stia ritagliano un proprio spazio. E non certo da squadra materasso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy